pescara

Carabinieri e polizia,  controllate 300 persone

carabinieri-e-polizia,- controllate-300-persone

area vestina e val pescara 

PENNE. È stata massiccia la presenza delle forze dell’ordine in diversi comuni dell’entroterra, due giorni fa. Carabinieri e polizia hanno monitorato la situazione eseguendo dei servizi straordinari…

di Flavia Buccilli

PENNE. È stata massiccia la presenza delle forze dell’ordine in diversi comuni dell’entroterra, due giorni fa. Carabinieri e polizia hanno monitorato la situazione eseguendo dei servizi straordinari che hanno portato a controllare oltre 300 persone. Gli uomini dell’Arma delle compagnie di Popoli e Penne hanno passato al setaccio il territorio di Tocco da Casauria, Torre de’ Passeri, Alanno e Rosciano, soffermandosi in particolare nei posti dove si creano più assembramenti, realizzando posti di controllo sulle strade principali e presentandosi in diverse attività commerciali, oltre ad eseguire varie perquisizioni personali e domiciliari. In totale sono stati fermati 160 veicoli e identificate circa 200 persone. Questa attività a tappeto ha permesso di rintracciare un uomo di Rosciano, destinatario di un provvedimento di carcerazione che prevede la reclusione di un anno e sei mesi per reati legati allo spaccio di sostanze stupefacenti. Oltre ad eseguire questo arresto, gli uomini dell’Arma hanno denunciato un uomo di Torre de’ Passeri perché, pur essendo affidato in prova ai servizi sociali, era in compagnia di alcuni pregiudicati della zona. Due persone, poi, una di Tocco da Casauria e una di Popoli, sono state segnalate alla prefettura perché trovate in possesso di hascisc e cocaina. Oltre ad accertare violazioni al codice della strada che hanno comportato sequestri di veicoli, ritiri di patente e sanzioni amministrative per un valore di 2.000 euro, i carabinieri hanno sanzionato due persone perché andavano in giro senza mascherina, violando la normativa Covid. Fin qui il bilancio dell’Arma.

Si è spostato nell’entroterra, poi, il personale della polizia, le cui pattuglie hanno controllato le zone di Manoppello, Manoppello Scalo, Scafa, Lettomanoppello e anche Passolanciano. Hanno partecipato a questo servizio gli operatori dell’ufficio Prevenzione generale e Soccorso pubblico, del reparto Prevenzione crimine Abruzzo e della squadra mobile. L’obiettivo di questo tipo di servizi, già realizzati negli ultimi mesi in altri comuni della provincia, è di contrastare la criminalità diffusa, con particolare riguardo a furti, rapine, scippi e altro ancora, oltre che verificare il rispetto delle misure anti-Covid.

Nei dieci posti di controllo lungo le strade di accesso ai comuni, sono state identificate 104 persone e controllati 78 veicoli. Dopo la verifica eseguita nei confronti di chi è ai domiciliari, una persona di Scafa è stata denunciata perché non era in casa, per cui dovrà rispondere di evasione.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: