cronaca

Coppia uccisa a Bolzano: Laura Perselli è morta per strangolamento

coppia-uccisa-a-bolzano:-laura-perselli-e-morta-per-strangolamento

Dall’autopsia effettuata sul corpo di Laura Perselli emergono importanti novità: la donna sarebbe morta per strangolamento. È quanto trapela dell’esame autoptico effettuato dal medico legale Dario Raniero dell’Università di Verona, nominato dalla Procura della Repubblica di Bolzano che indaga sulla misteriosa scomparsa della coppia bolzanina avvenuta la sera del 4 gennaio scorso e denunciata dai familiari nel pomeriggio del giorno successivo. Il corpo senza vita di Laura Perselli, 68 anni, era stato rinvenuto nella mattinata di sabato 6 febbraio nelle acque del fiume Adige all’altezza della frazione di San Floriano in Bassa Atesina a sud di Bolzano.

L’insegnante in pensione bolzanina era scomparsa, insieme al compagno Peter Neumair (63 anni), il cui corpo non è ancora stato ritrovato, la sera del 4 gennaio scorso dalla loro abitazione di via Castel Roncolo 22.

Il loro figlio Benno, 30 anni, che aveva sporto denuncia di scomparsa, dal 29 gennaio scorso si trova in carcere a Bolzano essendo stato iscritto nel registro degli indagati con la pesante accusa di aver ucciso i genitori e occultato i cadaveri. Il giovane, difeso dai legali bolzanini Flavio Moccia ed Angelo Polo, si è sempre dichiarato innocente della scomparsa del padre e della madre ma resta in carcere per pericolo di fuga, inquinamento delle prove e rischio di reiterazione del reato.

La sorella di Benno, Madè, ha presentato un documento dichiarando di aver paura per la sua incolumità. Dall’autopsia emergerebbe che Laura Perselli è stata strangolata con delle corde e la stessa davanti al suo assassino non sarebbe riuscita a difendersi: sul corpo della donna non sarebbero presenti ferite a seguito di una colluttazione. Al vaglio degli inquirenti anche gli spostamenti di Benno Neumair nei giorni successivi alla scomparsa dei genitori come, ad esempio, due appuntamenti presso un centro estetico.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: