cronaca

Meteo, venerdì di nuvole poi nel weekend un anticipo di primavera

meteo,-venerdi-di-nuvole-poi-nel-weekend-un-anticipo-di-primavera

Condizioni meteo per lo più stabili interessano l’Italia in questi giorni, anche se c’è anche una nuvolosità, a tratti compatta, che non accenna a diradarsi soprattutto sulle regioni del Nord. In questo ultimo giorno della settimana una debole “saccatura” in quota transita al settentrione portando anche locali pioviggini intermittenti soprattutto su Liguria, basso Piemonte, alta Toscana e Friuli. L’alta pressione guadagna però terreno, e sulle regioni del Centro-Sud le condizioni meteo saranno decisamente asciutte con maggiori schiarite alternate a locali addensamenti in transito. Evoluzione meteo, questa, che potrebbe non subire significative variazioni fino a marzo.

GUARDA LE PREVISIONI

Anticipo di primavera nel weekend

Il weekend, invece, si preannuncia con l’alta pressione sub-tropicale sul Mediterraneo. Confermato da diversi giorni l’arrivo di un promontorio di origine africana proprio nel cuore di febbraio: condizioni meteo non solo stabili, ma anche clima piuttosto mite con un vero e proprio anticipo di primavera che potrebbe durare per buona parte dell’ultima decade di febbraio. La situazione meteo probabilmente andrà ad incastrarsi con l’anticiclone bloccato per parecchi giorni e con piogge rimandate tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo.

Temperature in rialzo per effetto dell’anticiclone

Nel corso del fine settimana e nei giorni successivi l’anticiclone di matrice sub-tropicale si rinforzerà ulteriormente conquistando tutta l’Italia. La sua presenza sempre più stabile avrà due principali effetti; il primo, l’exploit delle temperature con punte di 20 gradi su molte regioni, il secondo la formazione di nebbie, localmente fitte, sulla Pianura Padana. Il sito www.iLMeteo.it segnala che per almeno altri 10 giorni l’Italia sarà protetta da questo mastodontico anticiclone africano. Giorno dopo giorno le temperature saliranno gradualmente fino a toccare punte di 20°C soprattutto su Sardegna e Sicilia, ma 17-19 gradi si potranno raggiungere anche in Toscana, nel Lazio, in Puglia, in Campania e in Calabria.

Al Nord nebbia e nubi basse, aumenta lo smog nelle città

Discorso diverso invece per il Nord dove la presenza anticiclonica favorirà invece la formazione di nebbie o nubi basse per gran parte del giorno sulle zone pianeggianti. La mancanza di sole impedirà alle temperature di salire, fermando i termometri a 12-13 gradi salvo qualche punta di 15 gradi in Emilia. Con la nebbia o la presenza di cielo coperto peggiorerà la qualità dell’aria che diventerà scadente e molto inquinata soprattutto al mattino e alla sera nelle grandi città come ad esempio Milano, Roma e Napoli.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: