cronaca

Terapie intensive piene ma Rt in calo, Marsilio anticipa il report: “L’Abruzzo può restare in fascia arancione”

terapie-intensive-piene-ma-rt-in-calo,-marsilio-anticipa-il-report:-“l’abruzzo-puo-restare-in-fascia-arancione”

L’Abruzzo potrebbe restare in zona arancione ed evitare il passaggio totale in zona rossa secondo la classificazione del Ministero della salute. Lo ha dichiarato questa sera il governatore Marco Marsilio anticipando il report settimanale rispetto alla situazione Covid. Nell’intera regione l’indice Rt è sceso da 1,22 a 1,17. 

 “È sceso leggermente, ma è sceso. Passa da 1,22 a 1,17 con una forchetta minima a 1,11 e massima a 1,23. Anche il limite massimo non supera l’1,25 che comporterebbe il passaggio in zona rossa. Per questo – dice Marsilio – ci attendiamo che domani la Cabina di Regia Nazionale ci confermi in zona arancione. Rimane valida l’ordinanza da me firmata che prevede la zona rossa per le province di Pescara e Chieti fino al 28 febbraio. Province particolarmente colpite dalla variante inglese dove subiscono una forte accelerazione nei casi e nei ricoveri in terapia intensiva”.

Questa settimana in Abruzzo ci sono state tre giornate con 7 ricoveri in più per ogni giorno in terapie intensive: è stata superata abbondantemente la soglia del 30% dei posti occupati in terapia intensiva da malati Covid.

Nel monitoraggio dell’ultima settimana della Fondazione Gimbe la provincia di Chieti è la terza in Italia per numero di contagi. 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: