gossip

“Come un gatto attaccato ai…”. Giulia Salemi eliminata dal GfVip, l’umiliazione nel momento più duro: cala il gelo

“come-un-gatto-attaccato-ai…”.-giulia-salemi-eliminata-dal-gfvip,-l’umiliazione-nel-momento-piu-duro:-cala-il-gelo


Incinta o meno, Giulia Salemi è stata eliminata dal Grande Fratello Vip a un passo dalla finalissima. Il verdetto del reality di Canale 5 condotto da Alfonso Signorini, scosso nelle ultime ore da voci clamorose sulla bella italo-persiana, ha lasciato di sasso Pierpaolo Pretelli, che dopo l’uscita dalla casa di Cinecittà di Elisabetta Gregoraci, prima di Natale, si è avvicinato tantissimo proprio alla Salemi, tanto da formare una coppia fissa e spingersi a dirle “ti amo”. “Mi sento un po’ il responsabile del suo percorso”, si è sfogato Pretelli con Signorini, visibilmente affranto.



“Mi ero ripromessa di non piangere stasera. Pierpaolo rappresenta ad oggi quello che io veramente sogno come uomo al mio fianco”, è stata la dichiarazione di Giulia nei riguardi dell’ex velino di Striscia la notizia. “Quello che mi ha fatto innamorare è che è una persona molto dolce”, ha confermato lui”. Emozioni forti per l’ex smutandata di Venezia, che ha perso la sfida con Stefania Orlando. “Sicuramente sarà una giornata un po’ più triste – aveva commentato la Salemi prima dell’esito del televoto, riguardo all’eventuale separazione da Pretelli -, ma la certezza è che tra poco tornerà tra le mie braccia”. “Sai quanta stima abbia per te – l’ha pizzicata Antonella Elia dallo studio -, ma devo dirti una cosa per come convivere con Pierpaolo, hai tanti pregi ma a volte appari come una meravigliosa gatta persiana che si attacca ai gioielli di famiglia”.

Non il massimo del tatto in una serata difficile, ecco. “Esco più donna – ha tagliato corto la diretta interessata -, sono stata me stessa, ho amato e voluto bene”. L’eliminazione? “Onestamente me lo aspettavo. Sapevo che la nomination era molto difficile. Soprattutto spero di aver dimostrato di non aver mai fatto strategia. Ho sempre agito d’istinto”. E a Pretelli ha dedicato un ultimo doveroso pensiero: “Non avere i sensi di colpa, rifarei tutto quanto da capo. Tu per me sei la mia vittoria, qualcosa di concreto e reale che porto con me fuori”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: