cronaca

Ruota panoramica di 30 metri sarà il simbolo dell’estate giuliese 

ruota-panoramica-di-30-metri sara-il-simbolo-dell’estate-giuliese 

La giunta sta programmando un calendario di attrazioni ed eventi. Di Carlo: «Finora sono solo idee, vediamo come evolve la pandemia». Si progettano eventi sportivi e rassegne musicali e di teatro

GIULIANOVA. Sarà una ruota panoramica dell’altezza di 30 metri, pandemia permettendo, il simbolo dell’estate giuliese 2021. La stessa verrà ubicata nello scenario di piazza del Mare che a breve, dopo l’autorizzazione della Soprintendenza, verrà sottoposta a un restyling attraverso la piantumazione di palme e siepi. In una nota viene annunciato che l’amministrazione comunale è già al lavoro per programmare gli eventi che prenderanno corpo durante la stagione balneare. Naturalmente tutto dipenderà da come volgerà la situazione sanitaria legata al Covid. La speranza è che ci sia la possibilità di organizzare ogni cosa in tutta sicurezza e nel rispetto delle normative anti-contagio. Da qui l’avvio del lavoro su un programma di manifestazioni ludiche e culturali da svolgere in estate.

Al riguardo l’assessore Marco Di Carlo afferma: «Il nostro primo pensiero è la tutela della salute pubblica, ma intanto pensiamo a qualche iniziativa per il futuro». Sarebbero diversi i progetti che lo stesso Di Carlo, unitamente al collega Paolo Giorgini, sta accarezzando. Tra le idee ci sarebbe anche la realizzazione di un piccolo parco acquatico sulla spiaggia. Sottolinea Di Carlo: «Potrebbero essere riconfermati alcuni eventi sportivi di rilevanza nazionale come i campionati assoluti di beach tennis e l’inserimento in agenda di nuove iniziative per gli amanti dello sport, come il triathlon. Vorremmo poi poter riconfermare manifestazioni importanti della nostra tradizione come la rassegna d’arte “Acqua luce e fuoco – I colori della tradizione”, il Festival internazionale di bande musicali che potrebbe essere spostato a settembre, Giulia Rock e riportare in città un’iniziativa molto amata dai giuliesi di tutte le età, ovvero la gare dei castelli di sabbia. Non mancheranno eventi culturali, dal teatro d’autore ospitato sulla salita Montegrappa a quello dialettale, dai concerti sotto le stelle e all’alba agli spettacoli popolari in centro storico, fino alle passeggiate turistiche. Ovviamente parliamo di idee e non di certezze, che al momento non possiamo avere. Per ora ci è consentito solo iniziare a progettare la stagione turistica, sperando che l’emergenza sanitaria ci dia la possibilità di organizzare qualcosa».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: