cronaca

I rubinetti a secco: restano ancora problemi in zona Est

L’AQUILA . Rubinetti ancora a secco. Nella zona Est del territorio comunale e nei centri della Piana di Navelli e della valle Subequana anche ieri è mancata l’acqua. L’atteso ripristino del servizio,…

L’AQUILA . Rubinetti ancora a secco. Nella zona Est del territorio comunale e nei centri della Piana di Navelli e della valle Subequana anche ieri è mancata l’acqua. L’atteso ripristino del servizio, sospeso nel pomeriggio di venerdì, non c’è stato. La conferma è arrivata da Gran Sasso acqua, la società che gestisce la rete, a seguito di numerose segnalazioni da parte degli utenti di frazioni e paesi interessati.

A determinare il blocco, come era già avvenuto nelle stesse zone qualche giorno fa, è stata l’alterazione dei valori connessa agli interventi in corso per la messa in sicurezza del traforo. I lavori, infatti, creano un movimento dei residui all’interno delle condotte che innalza il livello di torbidità dell’acqua. Secondo l’azienda che gestisce il servizio idrico, non ci sarebbero problemi effettivi di potabilità, ma l’erogazione viene comunque interrotta a scopo precauzionale e per garantire un livello costante della qualità della risorsa distribuita agli utenti. «Contiamo di ripristinare il servizio già dalle prossime ore», ha fatto sapere ieri il presidente di Gsa Alessandro Piccinini, «si tratta di lavorazioni complesse che coinvolgono le attività di diversi attori con i quali nei prossimi giorni concerteremo azioni e interventi capaci di limitare al minimo il disagio del disservizio, informando l’utenza in tempi utili a organizzarsi con adeguate scorte».

Dopo il recente botta e risposta polemico sulle responsabilità per il disservizio, Gran Sasso Acqua e l’ufficio del commissario per la messa in sicurezza del traforo Corrado Gisonni dovrebbero concordare un cronoprogramma che eviti ulteriori disservizi. Problemi di erogazione sono stati registrati ieri anche nella zona Ovest del comune. L’interruzione in questo caso è dipesa, stando a quanto comunicato dalla società idrica, da una rottura nelle condotte dell’acquedotto del Chiarino. L’ufficio tecnico di Gsa ha comunque rassicurato gli utenti sul fatto che il danno sarebbe stato riparato a breve. Già a partire dalla tarda mattinata, dunque, l’erogazione è ripresa con regolarità. (g.d.m.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: