pescara

La reazione di una grande Tombesi

la-reazione-di-una-grande-tombesi

I gialloverdi tornano alla vittoria con una prestazione brillante: a Giovinazzo finisce 5-0, con la tripletta di Pizzo e le reti di Iervolino e Masi. Daniele Di Vittorio: «La migliore Tombesi della mia gestione, bravissimi nonostante le difficoltà»

Ortona. La Tombesi torna alla vittoria dopo quasi un mese e lo fa in maniera perentoria e convincente. Senza gli infortunati Fabiano Assad e Bordignon e lo squalificato Vilmar Pereira, si è rivisto tuttavia in campo, dopo una lunga assenza, Rafael Adami, mentre al roster si è aggiunto negli ultimi giorni anche Andrea Dell’Oso. Con la Tombesi in avanti dopo un minuto e dieci secondi grazie a Pizzo, è stato decisivo l’altro Dell’Oso, Dario, a chiudere la porta gialloverde alle occasioni create dai padroni di casa. Andati al riposo avanti 1-0, gli abruzzesi non hanno più corso particolari rischi nel secondo tempo, trovando anzi ripetutamente la via del gol: prima Iervolino a conclusione di una veloce ripartenza, poi Masi sugli sviluppi di un angolo, infine le ultime due reti di Pizzo (tripletta personale per lui) a porta vuota, a punire il portiere di movimento avversario. Con questa vittoria, la Tombesi sale a quota 21 punti in classifica, al quarto posto, e attende con ritrovata fiducia la trasferta di sabato a Campobasso.

«Miglior prestazione sotto la mia gestione? Decisamente sì – queste le parole a fine gara di Daniele Di Vittorio –. Non vincevamo da tempo ed eravamo ancora in piena emergenza e sul campo di un’ottima squadra, che oltretutto aveva riposato sabato ed era quindi più fresca di noi. Loro sono partiti forte, forse ci hanno anche un po’ sottovalutato non so, ma noi siamo stati bravi a trovare il vantaggio e poi a difenderlo. Troppe volte quest’anno abbiamo subito gol immediatamente dopo averlo fatto noi, oggi non è successo e tutta la squadra ha preso fiducia con il passare dei minuti. Come ha dimostrato il secondo tempo, noi i gol li segniamo e li abbiamo sempre segnati, non a caso siamo in questo momento il miglior attacco del girone. Ma più del secondo mi è piaciuto il primo tempo, perché abbiamo saputo soffrire e resistere. Pizzo e Silveira li conosciamo tutti, sono grandi campioni, ma oggi voglio fare un applauso a Iervolino e Masi, che hanno giocato entrambi una grande partita. È stato importante anche il recupero di Adami, che è stato in campo per parecchi minuti nonostante la lunga assenza. Inutile dire che è una vittoria importantissima per rialzare il morale dopo gli ultimi risultati, ora andremo a Campobasso con lo stesso spirito di oggi e con qualche uomo in più. Magari senza giocare come piace a me, con pressing a tutto campo e grande intensità, ma stringendo i denti e lottando tutti insieme, come l’attuale situazione richiede».

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: