cronaca

Case popolari di Roseto in degrado, M5S: riqualificarle col superbonus 110%

case-popolari-di-roseto-in-degrado,-m5s:-riqualificarle-col-superbonus-110%

ROSETO DEGLI ABRUZZI – “Ci sono arrivate tantissime segnalazioni sullo stato delle case popolari di Roseto, che abbiamo verificato con i nostri occhi. Il Superbonus 110% previsto nel Decreto Rilancio approvato dal Governo Conte (D.L. 34/2020 convertito in Legge 77/2020) è un’occasione da non perdere per avviare interventi di riqualificazione sismica ed energetica del vetusto patrimonio immobiliare dell’ATER, che a Roseto sta letteralmente cadendo a pezzi (in alcune palazzine manca addirittura la luce) in danno non solo degli inquilini ma anche dell’intera collettività.

Come gruppo locale del Movimento 5 Stelle, abbiamo già segnalato in passato che ormai nella nostra città tutto ci parla di degrado e pressappochismo. Ora abbiamo finalmente la possibilità di ripristinare con fondi statali le palazzine di Campo a mare, Casal Thaulero e Montepagano e tutte quelle presenti sul nostro territorio, ponendo le basi per uno sviluppo sostenibile che non vada solo nel senso delle nuove costruzioni e dell’abuso del cemento, come un ‘vecchio’ far modo di politica ci ha abituato, ma che passi attraverso l’adeguamento e l’ammodernamento del patrimonio immobiliare già esistente. E allora auspichiamo che gli Enti coinvolti, in primis l’ATER di Teramo e il Comune di Roseto, abbiano già provveduto ad avviare le pratiche per ottenere i contributi per l’esecuzione degli interventi previsti dalla legge che, solo ad esempio, potrebbero riguardare l’isolamento termico, la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale, l’isolamento sismico, oltre a lavorazioni di minore impatto ma che comunque consideriamo fondamentali come la sostituzione di infissi, la costruzione di impianti solari fotovoltaici e di sistemi di accumulo, l’installazione di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici.

Peraltro, ai fondi del 110% si aggiunge la pioggia di risorse stanziate grazie all’impegno del Movimento con l’ultima legge di bilancio del Governo Conte per i progetti di rigenerazione urbana volti alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale. A questo scopo dal 2021 al 2034 i Comuni italiani avranno a disposizione 8,5 miliardi di euro con termine sino al 4 giugno 2021 per presentare le domande.

Noi del Movimento 5 Stelle abbiamo sempre immaginato città moderne, vivibili, efficienti che proiettassero il Paese nel futuro. Ora grazie al nostro lavoro con il Governo Conte abbiamo la possibilità, anche a Roseto, di mettere le mani su qualcosa di davvero concreto, quindi a livello locale ci siamo riproposti di monitorare tale stato di cose e non accetteremo ritardi o incompiute, essendo i descritti interventi fondamentali anche per sopperire al fabbisogno abitativo delle fasce più deboli della popolazione, oltre a darci la possibilità di lasciare un grande patrimonio in eredità alle generazioni che verranno”.

Luigi Talamonti – Coordinatore M5S Roseto

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: