gossip

Gesto “sbagliato”, incidente drammaticamente… bollente: Ilary Blasi da bollino rosso su Canale 5 | Guarda

gesto-“sbagliato”,-incidente-drammaticamente…-bollente:-ilary-blasi-da-bollino-rosso-su-canale-5-|-guarda


Dopo le gaffe, l’incidente. Ilary Blasi ha aperto la puntata del 30 marzo dell’Isola dei Famosi indossando un vestito attillatissimo marrone e dallo spacco infinito. Inutile dire che per la conduzione non le è stato molto d’aiuto. Tutto è iniziato da un imprevisto tecnico in studio che ha costretto la conduttrice di Canale 5 a improvvisare un siparietto con i suoi opinionisti: Tommaso Zorzi, Elettra Lamborghini e Iva Zanicchi. Per farlo però la moglie di Francesco Totti ha dovuto abbandonare la seduta che solitamente utilizza nel momento dedicato alle nomination. Ed è stato proprio in quel momento che lo spacco le ha giocato un brutto scherzo: si è aperto e ha mostrato gli slip neri.

Cancellato l’incidente bollente, la Blasi ha invitato Elettra Lamborghini a intrattenere il pubblico con il twerking di cui lei è regina. A seguirla proprio tutti, la Zanicchi compresa che ha promesso si allenerà per la prossima puntata. Un vero colpo da maestra quello della Blasi che in trenta secondi ha fatto letteralmente impazzire i social, dimostrando di essere una conduttrice veterana. Ma d’altronde non è una novità. Nelle prime puntate della trasmissione la Blasi ha dato il via a una gaffe dietro l’altra, conquistando una buona parte di pubblico.

Indimenticabile infatti lo scivolone della prima sera con la Blasi che diceva: “Voglio mostrarvi il luogo più importante de L’Isola dei Famosi, il cuore pulsante dove si ritroveranno tutti questa sera. Vi faccio entrare dentro la pat***a“. Poi le scuse: “Ho rovinato tutto, era un momento suggestivo”. Accanto a lei gli opinionisti hanno tentato di rassicurarla: “Non è la p**ta, non ti sbagliare. Io ti amo Ilary”. Anche se i più maliziosi hanno dubitato fosse vera. Per alcuni in realtà tutto sarebbe stato programmato.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: