gossip

“Mesi che sputi mer***”, “Taci solo davanti alla Meloni?”. Tommaso Zorzi-Fulvio Abbate, insulti e vergogna: fino a dove si spingono

“mesi-che-sputi-mer***”,-“taci-solo-davanti-alla-meloni?”.-tommaso-zorzi-fulvio-abbate,-insulti-e-vergogna:-fino-a-dove-si-spingono


Tommaso Zorzi è ai ferri corti con Fulvio Abbate. Lo scrittore ed ex concorrente del Grande Fratello Vip ha attaccato l’influencer milanese in diverse occasioni, definendolo per esempio “spermatozoo d’oro della migliore Milano Glam”. Ma la goccia che ha fatto traboccare il vaso e ha spinto lo stesso Zorzi a querelare l’ex coinquilino è stato un tweet di Abbate. Lo scrittore, in particolare, ha criticato l’ospitata del 25enne al Maurizio Costanzo Show di mercoledì scorso. 

Zorzi ha partecipato al programma insieme a molti altri personaggi noti, tra cui la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. Per Fulvio Abbate, però, il giovane sarebbe stato troppo gentile e accomodante con l’onorevole. Sui social, per esempio, Tommaso è stato accusato di non aver preso posizione sul mancato intervento sulla legge Zan, la legge contro l’omotransfobia. Nel suo tweet contro Zorzi, Abbate ha scritto: “Voi siete Zorzi, nutrie della Meloni“. Infastidito, l’influencer ha deciso di querelarlo, come lui stesso ha rivelato durante una diretta Instagram con Elisabetta Gregoraci.

E non solo. Zorzi ha anche scritto un post indirizzato allo scrittore palermitano: “Fulvio carissimo, sono mesi che parli di me denigrandomi, sputando m**da e sfogando la tua evidente frustrazione, perché probabilmente il tuo carattere spigoloso e la tua scarsa igiene personale ti portano a essere infrequentabile per molti. Detto questo, io oggi ho deciso di querelarti per porre fine alla tua diarrea verbale e scritta nei miei confronti. A presto”. Immediata la reazione di Abbate, che su Twitter ha scritto: “Ricevo una minaccia di querela condita di insulti da tal Tommaso Zorzi. Il soggetto ha ritrovato la parola. Peccato gli sia mancata davanti alla Meloni al Maurizio Costanzo Show. Lì non un cenno da parte sua sui diritti Lgbtq. Ora e sempre resistenza”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: