attualità

«Strada della Pace è un pericolo» 

«strada-della-pace-e-un-pericolo» 

CHIETI. «Strada della Pace è un’arteria pericolosa per l’incolumità delle persone. Gli enti competenti non perdano più tempo e facciano la propria parte». L’appello arriva dalla deputata M5S Daniela Torto, che minaccia «un esposto per tentare di sbloccare la situazione» e se la prende con la Provincia, che però non è proprietaria della strada, di competenza del Consorzio di bonifica. Ma «ai cittadini non interessa di chi è la competenza o il gioco al rimpallo tra amministrazioni», dice la deputata, «l’inerzia di alcune amministrazioni coinvolte è un dato che non fa bene alla reputazione della politica locale in generale. Nel merito è bene ricordare che la legge regionale 11 del 3 marzo 1999 chiama in causa proprio le Province come enti competenti su strade di questo tipo». Torto ha promosso un tavolo di confronto al quale, oltre allo stesso commissario dell’ente consortile, hanno partecipato anche il presidente della Provincia Mario Pupillo e il sindaco Diego Ferrara. Ma nulla si è mosso. «Non è accettabile», conclude, «che alla fine gli unici che potrebbero rimetterci sono i cittadini. Data la natura della strada percorsa da migliaia di persone ogni giorno in transito non solo verso Chieti, ma anche nei paesi limitrofi come Bucchianico e Guardiagrele, invito prima di tutto la Provincia a fare la propria parte. Quella strada rappresenta un forte pericolo per chi vi transita; non è più il tempo di aspettare».

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: