gossip

“Grande umiliazione”. L’intimissima confessione sulla prima volta di Rajae Bezzaz: un racconto da brividi

“grande-umiliazione”.-l’intimissima-confessione-sulla-prima-volta-di-rajae-bezzaz:-un-racconto-da-brividi


Tutti la conoscono come l’inviata del tg satirico Striscia la Notizia, ma prima di arrivare al popolare programma di Canale 5 Rajae Bezzaz ha dovuto affrontare esperienze molto dure, come lei stessa ha confessato in un’intervista al settimanale Gente. Innanzitutto ha cominciato a lavorare all’età di 15 anni per mantenersi e poi ha avuto anche diversi contrasti con la sua famiglia, soprattutto col papà per via del loro modo di intendere la religione.

La Bezzaz ha rivelato di aver subito tante umiliazioni in passato. In particolare ha raccontato di aver perso la verginità con un uomo molto più grande di lei, scelto dalla sua famiglia. Quando quest’ultimo si accorse del suo dolore, si offrì di pagare un intervento per la riparazione dell’imene. “Quella fu l’ultima umiliazione subita, la più grande”, ha detto l’inviata di Striscia.

Parlando del complicato rapporto col padre, poi, ha rivelato: “L’ho ritrovato solo la scorsa estate. La sua assenza ha lasciato qualche traccia nel mio inconscio. Ho un sacco di amici uomini ma, quando la relazione si fa più intima, inizia a mancarmi l’aria”. Rajae ha raccontato anche che da adolescente era davvero ribelle e che ha sempre aspirato a una propria indipendenza economica per essere libera. Sui servizi che realizza per Striscia, invece, ha spiegato: ”Il mio obiettivo è sempre stato quello di abbattere le barriere dei due mondi a cui appartengo. La strada dev’essere l’inclusione.”  

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: