cronaca

“La Madonna piange”: nel Materano la notizia si diffonde tra i fedeli. L’inviato della curia: “Non si può parlare di vera lacrimazione”

“la-madonna-piange”:-nel-materano-la-notizia-si-diffonde-tra-i-fedeli.-l’inviato-della-curia:-“non-si-puo-parlare-di-vera-lacrimazione”

Sono diversi i fedeli e i curiosi che dalla mattinata di sabato 3 aprile si stanno recando a Pisticci scalo, nel Materano, dove un’effige della Madonna dell’Addolorata, custodita nella chiesa di San Giuseppe Lavoratore, avrebbe lacrimato. Un fenomeno osservato e fotografato da diversi fedeli.

La chiesa, nel pomeriggio è stata chiusa e la statua è stata trasferita in un locale adiacente l’edificio religioso. La curia di Matera che finora non è espressa e come avviene sempre in questi casi si muove con grandissima cautela, ha inviato a Pisticci scalo un sacerdote, don Filippo Lombardi, e un medico che sta effettuando dei rilievi visivi.

Naturalmente la  notizia si è diffusa in pochissime ora grazie anche al tamtam viaggiato attraverso i social dove sono state pubblicate anche alcune  immagini della presunta lacrimazione dell’Addolorata.

“Quello che mi sento di dire in questo momento è che non si può parlare di una vera e propria lacrimazione, in quanto non si rilevano delle tracce ematiche, ci sono delle alterazioni di colore sulla statua, che andranno analizzate attraverso rilievi successivi che potranno meglio chiarire il fenomeno”. Lo ha detto Erasmo Bitetti, il medico incaricato dal vescovo di Matera, di eseguire i primi rilievi sulla statua.

“Abbiamo fatto quello che era in preventivo – ha concluso Bitetti – e cioè analizzare lo stato dei fatti e rilevare quelle che potevano essere le prime cose che potevamo appurare”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: