Teramo. L’associazione Robin Hood sollecita un coordinamento tra le Asl e le amministrazioni comunali per le vaccinazioni a domicilio: “i comuni mettano a disposizione i vigili urbani”, scrive in una nota.

“La richiesta”, continua l’associazione, “parte da alcune segnalazioni circa il ritardo nella individuazione delle famiglie da parte degli operatori Asl questi ultimi vanno su un territorio a loro spesso sconosciuto. Anche strumenti come il navigatore non danno la possibilità di coordinare un percorso e razionalizzare gli spostamenti con relativo recupero sui tempi. La consegna degli elenchi degli aventi diritto al Comune, consentirebbe la creazione di percorsi ideali e il supporto dei vigili un ulteriore recupero nei tempi. Sarebbe inoltre utile avere un elenco di disponibilità per eventuali dosi residuali. Anche una vaccinazione in più al giorno (due se si considera la persona che fa l’assistenza) riduce i tempi per la copertura totale”.