cronaca

Sante Marie dà l’addio al baritono Gatti 

sante-marie-da-l’addio-al-baritono-gatti 

Cerimonia funebre davanti alla chiesa del Sacro Cuore. L’artista riposerà nel cimitero del paese

SANTE MARIE. Un saluto commosso è stato rivolto dalla comunità di Sante Marie al baritono Giorgio Gatti. Il 72enne originario di Poggio a Caiano (Prato), era cittadino onorario di Sante Marie, paese della moglie Maria Teresa Conti, pianista e clavicembalista. Da sempre innamorato delle tradizioni e delle usanze del paese marsicano, Gatti, nonostante il profondo legame con la città d’origine, per volere della famiglia riposerà a Sante Marie. L’artista poliedrico è morto giovedì a Roma. Quindici giorni fa era stato ricoverato a seguito di alcune complicazioni dovute al Covid che lo hanno portato alla morte. Ieri mattina ad accoglierlo davanti alla chiesa del Sacro Cuore il parroco, padre Michelangelo Pellegrino, il sindaco Lorenzo Berardinetti, e tanti amici di Sante Marie che negli anni avevano conosciuto e collaborato con Gatti. È intervenuto anche l’ex assessore alla Cultura di Tagliacozzo, Bruno Rossi. Il baritono, che nella sua lunga carriera si è distinto in importanti festival e teatri italiani ed esteri, è stato ricordato anche dal figlio Paolo che, insieme alla figlia Daniela e ai nipotini, erano la sua forza e il suo orgoglio. Dopo la benedizione della salma il corteo ha raggiunto il cimitero.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: