SANTO STEFANO DI SESSANIO –  Gira e Rigira proponee trekking con asini con partenza da Santo Stefano di Sessanio che, come noto, è un piccolissimo comune montano raggiungibile, in zona arancione, solo da persone provenienti da altri comuni a 30km di distanza con meno di 5mila abitanti.

Il trekking con gli asini è assimilato alla macro-categoria del trekking generico per cui, quella di Gira e Rigira non è considerata un’attività per cui è permesso spostarsi nemmeno dalla vicina città dell’Aquila in quanto ci sono ampi spazi per poter praticare escursioni.

Una situazione paradossale che sta mettendo in difficoltà Chiara Ciaglia e Luigi Calabrese fondatori e guide di Gira e Rigira che da novembre 2020 ad oggi hanno organizzato soltanto 3 escursioni.

“Per questo motivo”, scrivono i due, “ci troviamo a invitare gli escursionisti – adulti e bambini –  delle zone limitrofe a Santo Stefano a partecipare alla loro proposta: attività all’aria aperta adatta soprattutto a famiglie con bambini in cui il distanziamento è assicurato grazie alla formula ‘un asino a famiglia’ secondo cui ad ogni famiglia viene dedicato un asinello per l’escursione in modo da renderla più piacevole e divertente e anche più leggera dato che l’asino può portare zainetti e bambini”.

Attività che può favorire il benessere psico-fisico così come e le relazioni all’interno della famiglia che potrà vivere un’esperienza unica.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l’informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.


Cliccando su “Donazione” sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021