Redazione

Serie C, il Teramo batte la Viterbese (2-0) e va a Palermo per i playoff

RSS Before Content X

Il Teramo giocherà il primo turno playoff al Barbera di Palermo. Il Diavolo batte 2-0 la Viterbese, ma lo stesso fa il Palermo con la Virtus Francavilla (1-3), mentre il Foggia pareggia contro il Catania (2-2). Per effetto di questi risultati, i biancorossi guadagnano una posizione  e chiudono ottavi la stagione regolare, ma non basta per giocare al Bonolis il prossimo 9 maggio. Di conseguenza il Diavolo potrà solo vincere per passare il turno. 

L’ultima gara della stagione regolare offre sostanzialmente poca storia sul terreno di gioco. Il Teramo la mette subito bene con il vantaggio firmato da Ilari al settimo minuto, quando il centrocampista raccoglie il pallone ed arriva fino al limite dell’area stampando il suo mancino sotto l’incrocio, dove Bisogno non può arrivare. Adopo, un minuto dopo, prova ad imitare llari non trovando però lo stesso esito. È una Viterbese che si presenta al Bonolis senza più nulla da chiedere al campionato e si vede. Al 13’ De Santis è fondamentale in chiusura su Bombagi in area, dopo un pallone perso in costruzione da Camilleri. Ilari però è scatenato nella prima frazione, con Bisogno a farsi trovare pronto. Al 21’ arriva il raddoppio: Bombagi smarca di tacco Tentardini che viene steso in piena area da Simonelli. Per il direttore di gara è calcio di rigore che lo stesso Bombagi trasforma dal dischetto, segnando il suo nono centro stagionale, miglior score in carriera in un campionato. Maurizi non è contento e prima della mezz’ora Salandria e Simonelli per far entrare Bensaja e Rossi. Al 40’ i laziali tornano a farsi vedere con una conclusione di Tounkara che chiama Lewandowski alla deviazione in calcio d’angolo. Un colpo di testa di Bombagi chiude la prima frazione di gioco. 

Paci è costretto ad operare il primo cambio ad inizio ripresa con Lewandowski che lascia il campo dopo essere toccato duro nel corso del primo tempo in uscita da Tounkara. È un secondo tempo che offre poco dal punto di vista delle occasioni: il Teramo gestisce, la Viterbese fa davvero poco per tentare di riaprire la contesa. Al 16’ è proprio Valentini però a rischiare grosso su un disturbo di Tounkara, con pericolo scampato dalla difesa del Teramo. Due minuti dopo Birligea, servito da Costa Ferreira, si presenta a tu per tu con Bisogno che però gli chiude lo specchio. L’unica conclusione verso la porta dei laziali nella ripresa è invece quella Murilo indirizza centralmente verso Valentini al 19’. Birligea ha un’altra occasione per segnare, ma anche in questo caso l’estremo ospite gli nega la rete. 

Si chiude così, con il Teramo che si proietta adesso a Palermo dove avrà l’obbligo di vincere per cercare di accedere al secondo turno. 

Teramo (4-4-2): Lewandowski 6 (1’st Valentini 6); Lasik 6 (25’st Bellucci sv), Soprano 6, Piacentini 6, Tentardini 6,5; Ilari 6,5 (39’st Di Francesco sv), Santoro 6,5, Lombardi 6, Costa Ferreira 7; Bombagi 6,5, Birligea 6 (31’st Kyeremateng sv). A disp.: Arrigoni, Mungo, Cappa, Pinzauti, Vitturini, Gerbi. All.: Paci.
Viterbese (4-3-3): Bisogno 6,5; Porru 5,5, De Santis 6, Camilleri 5,5 (20’st Ricci 6), Falbo 5,5 (4’st Urso 6); Adopo 5,5, Salandria 5 (29’pt Bensaja 5,5), Besea 6; Tounkara 5,5, Murilo 5, Simonelli 4,5 (29’pt Rossi 5). A disp.: Daga, Sicilia, Zanon, Menghi. All.: Maurizi.
Arbitro: Longo di Cuneo, 6.
Reti: 7’pt Ilari; 21’pt rig. Bombagi.
Note: ammoniti Lasik, Tounkara, Bensaja, Adopo; recuperi 3’ e 4’.

foto Teramo Calcio 

RSS After Content X

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: