cronaca

Ciancaione: «Ai cittadini vanno ridati i soldi della Tari»

ciancaione:-«ai-cittadini-vanno-ridati-i-soldi-della-tari»

ROSETO. «Prima la commissione tributaria provinciale e ora anche quella regionale hanno dato ragione ai cittadini sulla Tari e dunque il Comune deve restituire circa 800mila euro». A dirlo è la…

ROSETO. «Prima la commissione tributaria provinciale e ora anche quella regionale hanno dato ragione ai cittadini sulla Tari e dunque il Comune deve restituire circa 800mila euro». A dirlo è la consigliera d’opposizione Rosaria Ciancaione dopo la sentenza numero 242 della commissione tributaria regionale, depositata il 7 aprile scorso, che evidenzia come il Comune di Roseto non abbia applicato correttamente la sentenza del Tar Abruzzo numero 83 del 2019 in seguito al ricorso di balneatori e albergatori. «Non mi metto qui a parlare di quote inesigibili e fondo crediti di dubbia esigibilità», prosegue la consigliera, «ma voglio ricordare che il 13 maggio 2019 avevo depositato la mozione affinché l’amministrazione Di Girolamo applicasse correttamente la sentenza del Tar Abruzzo passata in giudicato, ricalcolasse le tariffe e restituisse a famiglie e attività produttive la maggiore somma addebitata sugli avvisi tari 2018 e anche su quelli del 2019. Naturalmente la maggioranza con il suo atteggiamento tipico bocciò la mozione». Ciancaione inoltre a dicembre ha presentato un emendamento in consiglio comunale per l’applicazione diretta della riduzione del 25% sulla Tari 2020, anch’esso bocciato, e nel prossimo consiglio comunale in programma domani c’è anche una sua interrogazione in merito alla Tari. «L’amministrazione si permette ancora di non prevedere la restituzione delle somme ai rosetani nonostante il periodo difficile. Avrebbe fatto bene l’amministrazione», conclude Ciancaione, «ad ascoltare la mia voce in consiglio, invece di farsi prendere da orticarie e isterismi accompagnati da offese che denotano una scarso rispetto della mia persona ma, soprattutto, dei cittadini che mi onoro di rappresentare in consiglio comunale».(l.v.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: