cronaca

Ciclabile impraticabile nella zona sud

ciclabile-impraticabile-nella-zona-sud

ROSETO. Asfalto rotto o inesistente, tubi scoperti, detriti, oltre ai biscottoni in cemento spostati: è la situazione del tratto di pista ciclabile in via Tamigi, accanto all’Eurcamping a Roseto sud,…

ROSETO. Asfalto rotto o inesistente, tubi scoperti, detriti, oltre ai biscottoni in cemento spostati: è la situazione del tratto di pista ciclabile in via Tamigi, accanto all’Eurcamping a Roseto sud, impraticabile per pedoni e ciclisti. È stato sempre un tratto problematico fin dalla sua realizzazione, tre anni fa, perché a ridosso delle scogliere e, a ogni mareggiata, l’acqua si infiltra sotto gli scogli e distrugge l’asfalto. Da tempo si parla di spostare il tratto di via Tamigi in parte di via Danubio, la parallela alla ferrovia, e continuare poi nei terreni accanto ai camping e ricongiungere dunque il tratto alla pista ciclabile sul lungomare sud, ma sarebbero necessari espropri e dunque ci vorrebbe del tempo. Non c’è quindi solo il problema della mancanza del ponte di legno sul Vomano, per cui adesso sono ripartiti i lavori: in realtà la pista ciclabile di Roseto ha diverse criticità che dovrebbero essere risolte grazie a fondi regionali richiesti dal Comune, ad esempio l’asfalto ecologico nel tratto di pista all’interno della riserva del Borsacchio e paratie o altre soluzioni per impedire in alcuni punti che la sabbia si riversi sul lungomare.(l.v.)

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: