Redazione

CT L’AQUILA: NUOVO CORSO, CONFERME E DIMISSIONI PIETRUCCI AL SECONDO MANDATO: LAVORO PAGA

ct-l’aquila:-nuovo-corso,-conferme-e-dimissioni-pietrucci-al-secondo-mandato:-lavoro-paga

L’AQUILA – Il consigliere regionale del Pd Pierpaolo Pietrucci è stato confermato alla unanimità alla presidenza del circolo tennis “Peppe Verna” dell’Aquila, carica che aveva assunto per la prima volta due anni fa, nel marzo del 2009, quando il politico aquilano non era ancora rientrato a Palazzo dell’Emiciclo essendo risultato il primo dei non eletti con 4.720 voti alla elezioni regionali del 10 febbraio 2019.

Pietrucci, 45 anni, ha ricevuto la nuova investitura giovedì sera da parte del nuovo consiglio direttivo che è stato eletto nella consultazione di sabato scorso scorso. In quella occasione l’ex capo di gabinetto del comune dell’Aquila ai tempi dell’amministrazione di centrosinistra guidata da Massimo Cialente, ha ottenuto oltre il 70 per cento dei consensi dei circa 200 soci della struttura tennistica più antica d’Abruzzo. Ma non si è trattato di un percorso ‘rose e fiori’ per il nuovo corso del Ct L’Aquila alle prese, tra le altre cose, con il rilancio dopo il lungo stop causato dalla pandemia: dimissioni di un eletto e la rinuncia ad un subentro si sono registrate nell’immediato post voto che ha fatto emergere qualche mal di pancia.

Anche se il nuovo corso sembra proseguire spedito: nella serata di giovedì sera sono state assegnate anche le deleghe agli altri consiglieri che assisteranno e collaboreranno, nella gestione del circolo nel prossimo biennio, con Pietrucci ritornato in consiglio regionale nel marzo dello scorso anno in seguito alle dimissioni di Giovanni Legnini, ex candidato alla presidenza del Centrosinistra ed ex vice presidente del Csm, nominato dal governo nazionale come commissario per la ricostruzione del terremoto del Centro Italia. Vice presidente è l’imprenditore aquilano Mauro Scopano, patron della Aterno Gas&Power, riconfermato, tesoriere e delega ai tornei Giuliana Martinelli; direttore Alessandro Lombardo; area direzione con Progetti Speciali e funzioni di coordinamento Dajana Cassioli; direttore sportivo Luigi Giuliani, anche lui riconfermato; area Direzione Sportiva con Progetti Speciali e funzioni di coordinamento Davide Tosti.

La fase legata al rinnovo del consiglio direttivo è stata accompagnata da discussioni e anche da qualche tensione sul tema della opportunità o meno della presenza della politica in seno al circolo aquilano, struttura di proprietà del comune dell’Aquila, che viene affidata dall’amministrazione comunale ad un costo simbolico ad un consiglio direttivo privato chiamato alla gestione: tutto ciò a circa un anno dalle elezioni comunali dell’Aquila amministrata attualmente da una coalizione di centrodestra capitanata dal sindaco, Pierluigi Biondi. Proprio per questo motivo la squadra che ha lavorato con Pietrucci al conseguimento degli ottimi risultati ottenuti nel biennio, tra cui il risanamento economico, nonostante il lungo stop per la pandemia, si sarebbe spaccata con la conseguenza che non si è ricandidata in blocco con la cordata del riconfermato presidente: a tale proposito, il noto medico Luca Marsili, consigliere uscente, si è dimesso dopo essere stato rieletto e al suo posto non ha accettato di subentrare il primo dei non eletti, il giovane imprenditore Davide Iannini, anche lui uscente, figlio del patron dell’omonimo gruppo, Eliseo, candidato alla presidenza dell’associazione nazionale costruttori edili (Ance) della provincia dell’Aquila. Ha accettato invece di subentrare il neo direttore del circolo Lombardo.

Molto soddisfatto il riconfermato Pietrucci: “la fiducia che i soci mi hanno rinnovato –  ha spiegato a caldo – conferma che il lavoro paga sempre, anche e soprattutto nei momenti difficili come quelli che abbiamo dovuto affrontare in questi due anni. Inutile sottolineare come si siano dovuti affrontare a testa bassa eventi mai immaginati prima: sappiamo tutti molto bene cosa è successo a livello mondiale e quanto questa pandemia ci abbia costretto senza alternative a operare cercando tutti i giorni di affrontare ostacoli enormi. Eppure con tutta la comunità del circolo abbiamo mantenuto per quanto possibile la barra dritta, anche fra inevitabili incomprensioni, dubbi, e qualche volta errori”.

Ancora Pietrucci: “il rinnovo della mia carica di presidente del prestigioso circolo ‘Peppe Verna’ mi dà il coraggio necessario a continuare sulla strada intrapresa, fatta di investimenti, maggiori aperture alla città, modernità di azione, pur mantenendo inalterate la storia e le tradizioni di questo circolo. Continuiamo a portare avanti i nostri progetti, perché con i dovuti assestamenti, contribuiranno a rendere la nostra comunità sportiva ancora più forte, compatta, prestigiosa. Auguro buon lavoro a tutti”.

Da fonti interne al circolo aquilano emerge che nei prossimi giorni sarà convocata una conferenza stampa per presentare sia del direttivo che la squadra maschile che milita nel campionato di Serie B.

Nei giorni scorsi, in un clima elettorale acceso, si era fatta largo la ipotesi, un una sorta di primarie del comune dell’Aquila,  delle candidature del presidente del gruppo civico comunale il Passo Possibile, Fabrizio Ciccarelli, forza di centrosinistra all’opposizione al comune dell’Aquila e dall’ex assessore comunale Monica Petrella, commercialista e manager che ha fatto parte della Giunta in quota al sindaco Biondi, appassionata di tennis che ha lasciato l’esecutivo dopo la nomina al Consiglio di amministrazione della Cassa nazionale previdenza e assistenza dei dottori commercialisti e alla vice presidenza della Fondazione “Magna Carta”. Entrambi hanno smentito però la discesa in campo per la loro appartenenza partitica e civica nella convinzione che la politica non debba entrare nella gestione dello sport e delle sue strutture. In particolare, la Petrella ha sottolineato di essersi dimessa a qualche mese dalla elezione alla carica di consigliere del circolo per candidarsi al Comune dell’Aquila nel centrodestra alle amministrative del giugno 2017.

Pietrucci era subentrato all’imprenditore Ezio Rainaldi che aveva avviato un’azione di rilancio del circolo aquilano coinciso con la voglia di Rinascita dal terremoto del 2009. Un progetto continuato da parte nel primo mandato Pietrucci, con la organizzazione, per il secondo anno consecutivo, del torneo internazionale maschile “GoldBet Tennis Cup Città dell’Aquila”, dotato di un montepremi di 54mila dollari: nel 2018 il prestigioso evento aveva riportato il grande tennis nel capoluogo, con la riorganizzazione della struttura e importanti affermazioni sportive e con l’arrivo di fondi regionali per interventi di miglioramento strutturale e di restyling della struttura  per un importo totale di circa 400mila euro, con lavori non ancora completati, già iniziati nel febbraio 2020. Il precedente consiglio direttivo era composto oltre che da Pietrucci,


dal vice presidente, l’avvocato Giusi Galgani, il medico Luca Marsili, gli imprenditori Davide Iannini e Luca Paiola, ed i riconfermati Luigi Giuliani e il patron della società Aterno Gas, Mauro Scopano. (b.s.)


 

RIPRODUZIONE RISERVATA


    Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: