pescara

Pescara, due mesi di sport per 615 bambini 

pescara,-due-mesi-di-sport-per-615-bambini 

L’INIZIATIVA

Torna “Lo sport non va in vacanza”: corsi dal 14 giugno al 13 agosto. Iscrizioni da domani 

di Ylenia Gifuni

PESCARA. Giochi, attività sportive, sfide tra squadre sotto la guida di istruttori certificati Coni, diplomati Isef o laureati in Scienze motorie, socializzazione e tanto divertimento. Sono 615 i bambini pescaresi, dai 6 ai 13 anni, che quest’anno possono partecipare all’iniziativa del Comune “Lo Sport non va in vacanza” che si snoda nel periodo da lunedì 14 giugno al 13 agosto. Con le restrizioni dovute all’emergenza sanitaria la platea si è dimezzata rispetto al 2019, quando gli iscritti sono stati 1.125.

Dopo la sospensione della scorsa estate proprio a causa del Covid, si tratta di una ripartenza e di un aiuto delle istituzioni alle famiglie, come ha rimarcato l’assessore allo Sport Patrizia Martelli durante la presentazione della manifestazione, a cui ha partecipato anche il presidente regionale del Coni Enzo Imbastaro, famiglie che in questo modo possono contare su «un luogo sicuro in cui poter mandare a giocare e fare sport i propri bambini mentre i genitori lavorano e hanno spesso un problema concreto nella gestione dei figli». Martelli ha evidenziato più volte l’importanza di recuperare «anche quella dimensione dello stare insieme che il Covid ci ha tolto per quasi 18 mesi consecutivi», visto che «sotto il profilo psicologico è evidente la necessità della socializzazione infantile e adolescenziale».


La diciottesima edizione de “Lo Sport non va in vacanza” è riservata ai bimbi residenti a Pescara, nati tra il 2008 e il 2015. I ragazzi saranno divisi in 41 squadre e saranno tre gli impianti sportivi disponibili: lo stadio Adriatico-Cornacchia, che può accogliere 255 ragazzi ripartiti in 17 squadre, il centro sportivo Rocco Febo-ex Gesuiti, con altri 255 ragazzi, sempre in 17 squadre, e infine il campo sportivo di Zanni con 105 ragazzi distribuiti in 7 squadre.


Si prevedono 9 settimane di sport, giochi e divertimento, con iniziative dalle ore 9 alle 14. La quota di partecipazione è pari a 150 euro per ogni ragazzo. Le prenotazioni partono da domani (lunedì 24 maggio). Il Comune fa sapere che saranno ammessi i primi iscritti fino al riempimento della capienza prevista per ogni impianto.


Il portale segnala l’eventuale completamento della lista dei partecipanti e assegna agli utenti la posizione di iscrizione anche per una possibile lista di attesa. Le graduatorie saranno stilate sulla base di alcuni criteri: la situazione familiare, la posizione lavorativa dei genitori, il numero dei figli e l’indicatore Isee. È prevista l’iscrizione di bambini diversamente abili, ma solo allo stadio Adriatico.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: