cronaca

Val Vibrata, in 20 giorni oltre 12mila vaccinati 

val-vibrata,-in-20-giorni oltre-12mila-vaccinati 

Nell’hub allestito a Colonnella la media quotidiana è quella di seicento dosi Il responsabile Mucciconi: «Di questo passo immunità di gregge vicina»

COLONNELLA. All’hub di Colonnella la campagna vaccinale anticovid veleggia. Dal 26 aprile al 20 maggio scorso, in meno di un mese dall’inaugurazione della struttura situata al Val Vibrata Village di Colonnella, sono state somministrate 12.661 dosi con una media giornaliera di 603 dosi.

A questi numeri vanno aggiunti quelli delle precedenti campagne avviate a gennaio nei diversi siti comunali che avevano visto somministrare dosi a over 80, fragili, disabili. Nello specifico, le prime dosi complessive, da inizio anno, sono state oltre 15mila e i completamente vaccinati sono circa 10mila. Di questo passo l’immunità di gregge in vallata si fa sempre più vicina e, proseguendo così, è possibile ipotizzare che fine giugno il 70 per cento della popolazione sarà immunizzata.

I vaccinanti in in val Vibrata sono meno di 60mila (vanno infatti esclusi i minori e quelli che avevano sviluppato gli anticorpi perché contagiati); portando una media di 12mila vaccini al mese, prima che l’estate finisca, i cittadini residenti nei dodici comuni avranno sviluppato gli anticorpi necessari a non essere più contagiati. La linea di tendenza tracciata dalla Asl dunque, viene rispettata ad oggi.

Angelo Mucciconi, già componente della task force della Asl di Teramo nella prima ondata pandemica del 2020 ed ora a capo della struttura vaccinale di Colonnella sorta proprio attraverso l’intesa con i sindaci della Val Vibrata è soddisfatto dell’andamento della campagna vaccinale. Non si sbilancia sulle previsioni verso la famigerata ed auspicata immunità di gregge «anche perché tutto dipendente anche dagli approvvigionamenti dei vaccini che al momento non mancano comunque».

Mentre prosegue la vaccinazione per la terza età – anche se manca circa un 20 per cento di anziani nella fascia di età compresa fra 70 e 100 anni che per motivi ignoti (non si sa per propria volontà o per altre ragioni) non ancora risultano vaccinati – a giorni parte già la campagna per gli over 40 e sono già tante le prenotazioni nella piattaforma di Poste. Dunque, l’hub di Colonnella funziona, al netto di sporadici episodi per le code generate per diversi motivi non sempre imputabili alla macchina organizzativa della Asl. Come quello avvenuto qualche giorno fa quando diversi santegidiesi appartenenti alla categoria fragili si sono recati a Colonnella per il richiamo del 2° vaccino ma non hanno potuto farlo per mancanza di dosi. «Il motivo della mancata somministrazione del richiamo, non è stato dovuto a noi ma alla mancanza delle dosi di “Moderna”. Nel frattempo abbiamo chiamato tutti i cittadini che si stavano recando a Colonnella spiegando loro il motivo. Mi dispiace che qualcuno abbia fatto un viaggio a vuoto, ma presto sapranno del secondo richiamo e comunicheremo loro la data d’accordo con l’azienda sanitaria».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: