pescara

Masci: un’opera attesa da 34 anni 

masci:-un’opera-attesa-da-34-anni 

Il sindaco: «Approvato in giunta l’ultimo atto deliberativo, ora la gara europea»

PESCARA. «Sono passati 34 anni dall’arrivo dell’ultimo treno alla stazione di Pescara. Da allora, per troppi anni, quell’area è stata sempre definita “di risulta”». Inizia così il post del sindaco Carlo Masci che commenta su Facebook la svolta impressa al progetto che la città aspetta da anni. «Lunedì abbiamo approvato l’ultimo atto deliberativo prima di bandire la gara europea per la riqualificazione di quello spazio vuoto al centro di Pescara. Tra qualche giorno, dopo l’integrazione al Dup, pubblicheremo il bando di gara, entro fine anno sapremo chi si aggiudicherà i lavori che cambieranno il volto della nostra città. Un parco di 66mila metri quadrati, il più grande dopo la pineta d’Avalos, costruzioni avveniristiche di grande qualità architettonica e ambientale, parcheggi funzionali e mobilità intermodale a servizio del centro commerciale naturale, il più grande intervento infrastrutturale mai effettuato dal Comune di Pescara, un importo complessivo di 56milioni di euro che produrrà lavoro ed economia sul nostro territorio. La Regione, con i presidenti Marco Marsilio e Lorenzo Sospiri in prima linea c’ha assegnato 15.900.000 euro per dare forza al piano finanziario».

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: