attualità

Primi 100 vaccini ai 15enni della provincia 

primi-100-vaccini-ai-15enni-della-provincia 

La campagna nei piccoli comuni è iniziata da Pennapiedimonte. Da lunedì tocca all’Alto Vastese

PENNAPIEDIMONTE. A Pennapiedimonte ieri sono stati vaccinati i primi 15enni della provincia di Chieti. Il primato ce l’hanno loro, residenti di uno dei piccoli comuni montani inseriti nel piano straordinario di vaccinazione dei piccoli centri della provincia con meno di cinquecento abitanti.

I 15enne di Pennapiedimonte, primo paese a essere raggiunto dalla task force di Asl, carabinieri ed Esercito, hanno ricevuto la dose in occasione proprio grazie al piano straordinario messo in campo dalla Asl. Ieri mattina il via è stato dato alla presenza dell’assessore regionale alla Salute Nicoletta Verì e del direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti Thomas Schael. Più di 100 i vaccini somministrati nella prima parte della giornata, con la previsione di farne un numero analogo nel pomeriggio, per mettere in sicurezza il suggestivo borgo pedemontano, dove già gli anziani e alcune categorie prioritarie erano già state immunizzate.

Alla vaccinazione di massa di ieri hanno contribuito anche la responsabile del presidio territoriale di assistenza Lucilla Gagliardi con l’infermiera Francesca Scioli e il personale del 118 di Chieti. La campagna vaccinale per i piccoli comuni, sulla falsariga di quella effettuata per le isole minori, è portata avanti dalla Asl in stretta collaborazione con il comando operativo vertice interforze della Difesa, che sul territorio è agli ordini del colonnello Salvatore Falvo, direttore sanitario Carabinieri Abruzzo e Molise.

«Siamo fortemente impegnati nella sanità di prossimità», ha detto l’assessore Verì, «perché specie in circostanze come questa dobbiamo essere vicini ai territori. Va in questa direzione la campagna riferita ai piccoli comuni, spesso svantaggiati dalla posizione geografica e da una viabilità disagevole, che possiamo rendere Covid free grazie anche alle équipe messe a disposizione dalla Difesa».

La vaccinazione nei comuni con meno di 500 abitanti, complessivamente ventidue, proseguirà la prossima settimana, con l’Alto Vastese in primo piano: lunedì sarà la volta di Castelguidone e San Giovanni Lipioni, e a seguire Dogliola, Tufillo, Guilmi e Fraine. A seguire si proseguirà con Rosello, Borrello e Roio del Sangro, poi con Taranta Peligna, Colledimacine e Lettopalena.

«Con questa operazione, per la quale ringraziamo i carabinieri, i militari e i nostri operatori, mettiamo in sicurezza le popolazioni delle aree interne», ha aggiunto il direttore generale Schael, «la possibilità di vaccinare i giovanissimi estende l’immunizzazione, così che possiamo guardare all’estate e alle vacanze con minore apprensione».(a.i.)

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: