cronaca

Sorelline rimaste sole Raccolti 52mila euro

sorelline-rimaste-sole raccolti-52mila-euro

la solidarietà per le figlie dei due insegnanti deceduti 

ROSETO. Grande partecipazione per la raccolta fondi collettiva promossa lo scorso 18 marzo sulla piattaforma Eppela a favore di Chiara e Claudia, le due figlie di Antonio Evangelista e Francesca Di…

ROSETO. Grande partecipazione per la raccolta fondi collettiva promossa lo scorso 18 marzo sulla piattaforma Eppela a favore di Chiara e Claudia, le due figlie di Antonio Evangelista e Francesca Di Giovannantonio, i due giovani genitori scomparsi a soli 35 anni a 2 anni e mezzo di distanza l’uno dall’altro perun tumoe. L’iniziativa infatti si è chiusa il 31 maggio e ha prodotto 52mila euro raccolti. «Si tratta di una cifra importante», dice Barbara Caporaletti, che insieme a Licia Carminucci e altri amici di famiglia ha promosso la raccolta, «che è stata completamente devoluta a favore delle piccole Chiara e Claudia. L’idea è nata con l’obiettivo di costituire un fondo di sostegno per le due bambine, che nella loro tenera età hanno dovuto subire due lutti così grandi e incomprensibili». Il 6 agosto 2018 infatti, quando è scomparso il padre Antonio, insegnante di educazione fisica e istruttore di minibasket, Chiara e Claudia avevano rispettivamente 5 e 2 anni, e solo due anni e mezzo dopo hanno dovuto subire anche la perdita della madre Francesca, anch’essa insegnante di matematica, e per lo stesso male del marito. «Noi», commenta Caporaletti, «abbiamo solo voluto raccogliere il grande desiderio di solidarietà che è nato nella coscienza di tutta la comunità rosetana colpita da questo tragico lutto, trasformandolo in uno strumento di sostegno concreto. Ma le donazioni, grazie alla piattaforma Eppela, sono arrivate anche da fuori Italia e da enti, imprenditori e associazioni che si sono rimbalzati la notizia sui social e grazie anche alla stampa e ai media che ci hanno aiutato a diffondere l’attivazione della raccolta fondi. Ciascuno ha fatto la sua parte nella misura che ha potuto. Non ci resta che ringraziare tutti anche a nome delle famiglie Di Giovannantonio e Evangelista e augurare di cuore buona vita a Chiara e Claudia nella certezza che l’amore dei loro genitori, amati da tutta la nostra comunità, sarà il bagaglio più ricco che custodiranno nel cuore». Oltre ai soldi, un libreria di Lucca ha voluto donare dei libri alle due bambine, e ci sono state anche altre iniziative: alcuni cittadini infatti, in anonimato, sempre con il consenso dei nonni, hanno attivato una raccolta fondi in tre attività del territorio comunale, e tanti altri hanno proposto varie iniziative, anche non economiche, a sostegno delle due bambine. Ora Chiara e Claudia vivono con i nonni materni, Patrizia e Sabatino, e sono circondate dall’amore degli altri due nonni, Gabriele e Annamaria, della sorella di Antonio, Daniela, e del fratello di Francesca, Matteo. (l.v.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA .

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: