cronaca

Ex Standa, ruspe al lavoro: cominciata la demolizione 

ex-standa,-ruspe-al-lavoro: cominciata-la-demolizione 

Al posto dell’edificio che nel corso degli anni ha ospitato anche Oviesse e Chrome sorgerà un piccolo complesso residenziale con appartamenti, negozi e garage

AVEZZANO. Abbattuti i muri dell’ex Standa di Avezzano. Lo storico edificio commerciale di via Trieste sta per lasciare il posto a un complesso residenziale. Le pale entrate in azione qualche giorno fa hanno già demolito il fabbricato per metà con il termine dei lavori di smantellamento previsto tra circa un mese.

Con la demolizione dell’edificio va via un pezzo di storia della città. L’edificio di oltre 2mila metri quadrati è stato acquistato un anno fa dalla società di costruzione Aedificare srl, dei fratelli Francesco e Marco Sciò, ma l’inizio dei lavori è stato rallentato a causa dell’emergenza sanitaria. Si tratta delle stessa impresa di costruzioni che, anni fa, ha realizzato l’intervento di restyling della zona di San Rocco sempre ad Avezzano.

Dopo la chiusura dell’ultima attività commerciale i portici dell’ex Standa erano diventati un dormitorio per i senzatetto e versavano in una situazione di totale degrado, tanto che la proprietà era stata costretta a transennare la zona per evitare incursioni e persino l’abbandono dei rifiuti.

Uno spettacolo ormai a dir poco indecoroso, proprio a ridosso del centro della città, che negli ultimi tempi ha suscitato anche qualche protesta da parte dei residenti e dei commercianti della zona. Costruito nei primi anni Settanta per ospitare il punto vendita della catena di magazzini Standa, successivamente lo stabile era stato affittato prima ad Oviesse, per diversi anni, e poi a Chrome.

Per un periodo di tempo il piano interrato aveva ospitato anche la profumeria Limoni. A gennaio dello scorso anno la catena di abbigliamento e accessori per la casa, Chrome, aveva deciso di chiudere battenti dopo 48 mesi di attività facendo spegnare per sempre le luci delle vetrine del magazzino che si snodava su tre piani. Gli interventi di demolizione e rimozione delle macerie dovrebbero concludersi nel giro di qualche settimana. Operazioni che lasceranno il campo libero allo scavo per la realizzazione delle fondazioni per le nuove costruzioni con il cantiere che dovrebbe terminare nel 2023.

In particolare al posto dell’ex Standa sorgerà un piccolo complesso residenziale che comprende due palazzine di tre piani ciascuna composte da locali commerciali, appartamenti e garage. L’unico intervento possibile per un edificio che rischiava di restare un contenitore vuoto e per un’area un tempo commerciale e ora ripensata in chiave residenziale soprattutto alla luce delle mutate condizioni socio-economiche della città.

Negli ultimi anni Avezzano ha dovuto dire addio prima al cinema Impero di via Garibaldi, al cui posto oggi sorge una moderna palazzina con locali commerciali al piano terreno e appartamenti ai piani superiori, e poi alla discoteca Quartiere Latino, che si trovava nell’area di piazza Torlonia, dove attualmente sono ancora in corso i lavori di costruzione di un nuovo immobile.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: