cronaca

Rifondazione: vicini agli operai Veco lasciati senza soldi

MARTINSICURO. Il circolo di Teramo del Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea in una nota esprime «pieno sostegno e solidarietà ai 50 lavoratori della fonderia Veco di Martinsicuro,…

MARTINSICURO. Il circolo di Teramo del Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea in una nota esprime «pieno sostegno e solidarietà ai 50 lavoratori della fonderia Veco di Martinsicuro, dichiarata fallita, che da due mesi non percepiscono la cassa integrazione Covid per via degli assurdi ritardi nell’erogazione da parte di Inps e governo. Incredibile ma vero», continua il Prc, «l’Inps da due mesi “non ha i soldi” per pagare la cassa integrazione! Ci uniamo alle forze sindacali nel grido di protesta contro tale situazione vergognosa. Ma di fronte a questa vera e propria macelleria sociale, provocata dal governo Draghi, non possiamo che chiedere: dove sono i rappresentanti delle istituzioni e i parlamentari teramani e abruzzesi? Cosa ne pensano i partiti di maggioranza Lega, Forza Italia, M5S e Pd del disastro sociale che il loro governo sta provocando nel Paese?».

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: