cronaca

Perseguita la rivale in amore e vìola i domiciliari, arrestata

NERETO. Per le reiterate violazioni degli arresti domiciliari, i carabinieri della stazione di Nereto hanno arrestato e condotto in carcere F.P., 21enne del luogo indagata per il reato di atti…

NERETO. Per le reiterate violazioni degli arresti domiciliari, i carabinieri della stazione di Nereto hanno arrestato e condotto in carcere F.P., 21enne del luogo indagata per il reato di atti persecutori nei confronti della moglie del suo amante. Le violazioni dai domiciliari erano state segnalate dai militari al magistrato di sorveglianza che ha disposto la carcerazione. I carabinieri hanno quindi notificato il provvedimento trasferendo la ragazza presso il carcere di Teramo.

Il primo “codice rosso”, era scattato lo scorso febbraio. Nei confronti della giovane, il giudice per le indagini preliminari di Teramo aveva imposto l’obbligo di tenersi a una distanza minima di 500 metri dalla moglie dell’uomo verso il quale prova sentimenti, nonché dall’abitazione e dal luogo di lavoro della donna. La ventunenne destinataria del provvedimento era accusata di atti persecutori, violazione di domicilio, violenza privata alla minaccia e porto di armi o oggetti atti ad offendere. La mancata osservanza dell’obbligo aveva poi portato il giudice ad inasprire la misura stabilendo gli arresti domiciliari. Ora è arrivato ulteriore aggravamento della misura personale. Il magistrato di sorveglianza ha disposto direttamente il carcere per cui la ventunenne è stata trasferito nella sezione femminile del carcere teramano di Castrogno.

Alex De Palo

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: