cronaca

Una donna a capo degli architetti 

una-donna-a-capo-degli-architetti 

Ombretta Natali è la prima a ricoprire il ruolo di presidente dell’Ordine teramano

TERAMO. È la teramana Ombretta Natali la neoeletta presidente dell’Ordine degli architetti della provincia di Teramo. Ed è la prima donna a rivestire questo ruolo in ambito provinciale. Iscritta dal 1982, nel consiglio uscente ha rivestito la carica di presidente della commissione pari opportunità. Il nuovo consiglio è stato eletto lunedì scorso ed entrerà in carica il prossimo 1° luglio per il quadriennio 2021/2025. In quella data verranno ratificate le cariche di presidente, segretario, tesoriere e dell’eventuale vice presidente. I neoeletti consiglieri sono, oltre a Natali che ha conseguito il numero più alto di voti: Luana Pomponi, Giustino Vallese, Sabrina Romani, Paolo Taraschi, Pasquale Tucci, Marco Lucidi Pressanti, Melissa Calcagnoli, Luigi Vagnozzi, Sabatino Maurizio Pirocchi e, per la sezione junior, Valeria Aretusi.

«Ringrazio le colleghe e i colleghi che si sono messi in gioco per portare avanti l’istituzione ordinistica, in momento delicato per la professione e per la società tutta», ha detto il presidente uscente Raffaele Di Marcello, «auguro ai neo eletti un buon lavoro con la certezza di lasciare l’Ordine in ottime mani e ringrazio i consiglieri uscenti, in particolare il segretario Stefania Di Sabatino, il tesoriere Angela Mascia, i vicepresidenti Francesca Garzarelli e Gabriele Esposito, per il costante supporto in questi quattro anni, caratterizzati da difficoltà oggettive che, però, ci hanno permesso di focalizzare gli obiettivi essenziali della nostra professione e guardare al futuro con rinnovato entusiasmo».

«Questo nuovo consiglio è espressione di tutto il territorio e volge lo sguardo verso di esso perchè l’Ordine provinciale degli architetti, che sono i registi dello sviluppo, deve rappresentare tutto il territorio teramano», ha commentato Natali.

Adele Di Feliciantonio

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: