cronaca

Rete fognaria carente, è polemica 

CORROPOLI. Il gruppo di opposizione “Corropoli 3puntozero” torna a chiedere risposte all’amministrazione comunale guidata dal sindaco Dantino Vallese sulla rete fognaria.

«È inaccettabile che sia ancora ignorato il problema di molte famiglie senza allaccio alla rete fognaria e senza il servizio della Ruzzo Reti», afferma il gruppo di minoranza guidato da Franco Falò, che continua: «Durante la campagna elettorale uno dei cavalli di battaglia di questa amministrazione verteva sull’allaccio della rete fognaria in via Vomano-Case Stagnò. Non più di un anno fa venne inaugurato il ponte di via Vomano in pompa magna. Peccato che durante il rifacimento del ponte, l’amministrazione o chi per essa, non abbia controllato l’operato della ditta appaltatrice e di fatto la situazione ad oggi è a dir poco incresciosa. In poche parole», prosegue la nota dell’opposizione corropolese, «durante i lavori di rifacimento del ponte è stata di fatto tranciata la tubatura che collegava una sponda all’altra del fiume. Ad oggi, diverse famiglie hanno pagato gli oneri per l’allaccio alla Ruzzo Reti senza poter usufruire del servizio e senza avere una previsione su quando potranno allacciarsi vista la situazione. Oltre al danno causato alle famiglie che non possono allacciarsi alla rete fognaria, quelle che erano precedentemente collegate dove scaricano adesso? È passato un anno e nessun amministratore ha dato rassicurazioni ai cittadini della zona».

Corropoli 3puntozero chiede all’amministrazione chi pagherà, se verranno usate le casse comunali e, soprattutto, «a quanto ammonteranno le spese per rimediare ai danni provocati da un’opera pubblica fatta con approssimazione». (a.d.p.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: