attualità

Completato il primo condominio con i lavori in Superbonus al 110% 

completato-il-primo-condominio con-i-lavori-in-superbonus-al-110% 

San Salvo. Dieci mesi per un intervento da 8 milioni di euro: così è nata la “Playa 1” alla Marina L’ingegnere Strever: edificio migliorato nell’aspetto sismico ed energetico, consumi ridotti del 50%

SAN SALVO. Dieci mesi per realizzare un intervento da 8 milioni di euro. Per l’ingegnere Gennaro Luciano Strever la riqualificazione del complesso residenziale ” La Playa 1″ di San Salvo Marina con il Superbonus 110%, è senza tema di smentita «un orgoglio abruzzese». L’imprenditore ha mostrato ieri mattina i risultati dell’intervento eseguito su un complesso residenziale a due passi dal mare. Il tempo e la salsedine avevano prodotto non pochi danni. «Oggi», ha dichiarato l’imprenditore, «non solo questo complesso è stato migliorato dal punto di vista sismico, ma anche energetico con un consumo che in futuro sarà ridotto del 50%. La Playa 1 è una evidente testimonianza di green economy», ha rimarcato Strever. «Il Superbonus, una opportunità di sviluppo potenzialmente rivoluzionaria, se prorogata si tradurrebbe in un grande miglioramento del patrimonio edile che a cascata produrrebbe grandi benefici all’ambiente».

I dettagli del progetto La Playa 1 sono stati illustrati ieri mattina nel corso di una conferenza stampa tenuta dall’Ance Abruzzo, dall’ingegnare. Mauro D’Andrea, direttore Tecnico della Strever Spa, dall’ingegnere. Gennaro Luciano, socio della studio di progettazione Newark Engineering Srl, dal dottor Simone Boschetti, dello studio di consulenza fiscale Boschetti, dal dottor Carmine Puglielli, direttore dell’Area impresa Abruzzo Intesa San Paolo e dal dottor William Strever, amministratore delegato della Strever Spa.

«Siamo stati la prima impresa a chiudere in Italia un progetto così importante», ha rimarcato Gennaro Strever. «È stato possibile perché abbiamo fatto squadra. L’ufficio tecnico e fiscale hanno ottimizzato in meno di dieci mesi un progetto da 8 milioni di euro con risultati eccezionali. Sono stati messi a sistema le professionalità di tutti gli innumerevoli attori coinvolti nel processo non più rimandabile di efficientamento energetico e messa in sicurezza sismica del patrimonio immobiliare del Paese».

Nella conferenza stampa è stato illustrato il complesso iter per la realizzazione dell’intervento, le difficoltà incontrate e le soluzioni individuate con materiale di qualità. «Grazie all’impegno di tutti, La Playa 1 è il condomino più grande ultimato per primo in Italia». Indubbi i vantaggi socio economici per i proprietari e per il territorio. I primi avranno un notevole risparmio sui consumi energetici e potranno accedere alla detrazione prevista per il risparmio energetico. Il territorio guadagnerà molto dal punto di vista ambientale. La facciata è stata realizzata con materiale resistente alla salsedine marina, impermeabile e resistente al gelo e al calore. L’immobile di 7 piani è stato dotato di ogni comfort e reso più sicuro grazie a interventi realizzati anche nelle fondamenta. All’iniziativa hanno collaborato l’impresa Strever Spa, lo studio di progettazione Newark Engineering Srl, lo studio fiscale Boschetti, la Banca Intesa San Paolo .

«L’auspicio», ha rimarcato Strever, «è veder realizzate sempre maggiori iniziative. Per questo rinnoviamo un appello al governo affinché dia al Superbonus gambe per correre da maratoneta e non da centometrista. Solo in tal modo, il Superbonus potrà essere un valido strumento nel contesto del Piano nazionale di ripresa e resilienza, che è l’ultima grande occasione per rilanciare la crescita e dare un futuro migliore al Paese». (p.c.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: