cronaca

Cade nella doccia, muore un’anziana 

cade-nella-doccia,-muore-un’anziana 

Fatali ad Annunziata Costantini, 80 anni, un trauma cranico e ustioni sul 95% del corpo. Era sola nella sua casa di San Mauro

BELLANTE. Ha perso la vita sotto la doccia, mentre si trovava da sola ieri nella sua casa di San Mauro di Bellante, l’ottantenne Annunziata Costantini, vittima di una tragica fatalità: è scivolata, sbattendo la testa e perdendo conoscenza, per poi ustionarsi sotto il getto di acqua bollente, secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti.

La terribile scoperta è stata fatta nel primo pomeriggio di ieri dal figlio convivente dell’anziana, non appena tornato a casa. È stato lui a tentare di dare i primi soccorsi alla donna e a dare l’allarme. Il personale sanitario del 118, giunto in pochi istanti in ambulanza, nulla ha però potuto fare se non constatare la morte dell’ottantenne.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri e il medico legale, per effettuare i primi accertamenti di rito. Non è ancora chiara la dinamica dell’incidente domestico: in particolare se la donna sia scivolata nella doccia a causa di un malore improvviso oppure proprio per ritrarsi dal getto d’acqua bollente. In ogni caso, scivolando ha sbattuto la nuca, riportando un trauma cranico lacero-contuso. Fatale, però, sempre secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti, sarebbe stata l’acqua bollente che ha continuato a scorrere sul suo corpo, che le ha provocato ustioni di secondo grado sul 95% del corpo, dopo che aveva perso conoscenza a causa del trauma.

Gli accertamenti degli inquirenti sono ancora in corso. La salma, però, potrebbe essere riconsegnata ai familiari già nella giornata di oggi, senza che la Procura disponga l’autopsia. Si deciderà probabilmente nella mattinata di oggi.

Sconvolta per la tragica e improvvisa scomparsa dell’anziana, la comunità di Bellante e del circondario attende di poterle dare l’ultimo saluto nei funerali. L’ottantenne, vedova da tanti anni, lascia due figli, oltre a parenti e amici.

(Ha collaborato

Alex De Palo)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: