cronaca

Calcio, Teramo: Luca Di Matteo e quella calda estate hollywoodiana…

calcio,-teramo:-luca-di-matteo-e-quella-calda-estate-hollywoodiana…

TERAMO – Se alla scadenza dei contratti di Bombagi, Tentardini, Lewandowski ed Ilari questi non hanno avuto comunicazione alcuna da parte del Teramo Calcio, l’avrà avuta Luca Di Matteo? “Dai, non scherziamo: assolutamente no – ci dice – e mi sarei sorpreso del contrario!“.

Il calciatore, 33 anni compiuti a febbraio, ritornò in maglia biancorossa nella calda estate del 2019, quella dei proclami roboanti e dei programmi ambizioni, degli acquisti di grido, delle presentazioni hollywoodiane… “In effetti pensammo tutti che si stava per aprire un ciclo importantissimo a Teramo; io per primo, ma durò pochi mesi e fu, a posteriori, un’impressione sbagliata“. Colpa di quel maledetto infortunio dopo tre minuti contro la Paganese del 19 ottobre 2019? “No, fu la società a cambiare idee in pochi mesi; almeno in questo caso Di Matteo non c’entra proprio nulla!“.

Se provi a chiedergli di quel tentativo della dirigenza biancorossa di risolvere unilateralmente il contratto, nel 2020, ti risponde: “Prossima domanda?” e se gli chiedi di Massimo Paci fa altrettanto! Perché?

Normalmente se un calciatore che vanta 250 gare tra i professionisti (15 in serie A, circa 150 in B ed una novantina in C – ndr) evita di rispondere, lo fa per non alimentare facili polemiche e va apprezzato, perché Luca Di Matteo è rimasto un professionista autentico, anche se i due anni di Teramo, gli ultimi due, se potesse, li cancellerebbe… “Lì avevo vissuto la fantastica stagione della conquista sul campo della cadetteria: altra cosa quel Teramo, sotto tutti i punti di vista!“. Inutile affondare i colpi, ci sentiremo rispondere ancora… “Prossima domanda?“.

Torna comunque in campo, Luca, il 18 febbraio 2021, in Teramo-Potenza, ma non per uno scampolo di partita, come per molti sarebbe dovuto essere… Fu schierato, d’incanto, nell’undici base e dopo 60 minuti si fermò nuovamente per un malanno al bicipite femorale: stagione finita, la seconda!

Sull’espisodio vorrebbe sottrarsi ma, dopo insistenza, sbotta: “Hai mai visto qualcuno tornare in campo dopo 15 mesi di stop e nell’undici titolare senza aver mai giocato un solo minuto?“. In effetti, no, ma qui si tratterebbe di riaprire vecchie polemiche che Supergol affrontò in tempi non sospetti… “Fammi salutare Teramo ed i teramani e ringraziare voi della trasmissione del Lunedì, tutti, nessuno escluso. Non ho perso una sola puntata ed ho sorriso tante volte, anche quando da ridere non avevo grande voglia…“.

A buon intenditor…

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: