pescara

Famiglia, casa, scuola I bonus ancora validi 

famiglia,-casa,-scuola i-bonus-ancora-validi 

I principali sono più di 20. Sì va dagli sconti sui lavori al taglio-spese dei libri Per le famiglie in crisi i benefit sulle bollette. E riceve aiuti chi ha un neonato

di Federica Di Marzio

Casa, famiglia, scuola e lavoro. Ecco una guida utile e semplice con i 22 principali bonus validi anche nel 2021. Partiamo dagli incentivi per la casa.

1) BONUS FACCIATE. È stato rinnovato fino alle fine dell’anno l’incentivo per il rifacimento delle facciate di casa che consente di ricevere una detrazione d’imposta del 90 per cento sui costi sostenuti per gli interventi di recupero o restauro della facciata esterna.

L’agevolazione prevede 10 quote annuali di pari importo, da scontare in sede di dichiarazione dei redditi, per tutti i titolari di un diritto reale sull’immobile oggetto di lavori.

2) BONUS RISTRUTTURAZIONE. Fino al 31 dicembre prossimo sarà possibile usufruire anche delle agevolazioni sugli interventi di ristrutturazione degli immobili con una detrazione del 50 per cento sulle spese sostenute fino ad un massimo di 96mila euro.

3) ELETTRODOMESTICI. Per tutto l’anno in corso si potrà ricevere anche una detrazione Irpef del 50 per cento sulle spese di acquisto di mobili nuovi: arredamenti per la casa e in particolare elettrodomestici il tutto fino ad un importo massimo che è stato innalzato a 16mila euro.

Gli elettrodomestici nuovi come frigoriferi, lavastoviglie, congelatori, forni, stufe ed altri, rigorosamente di classe energetica non inferiore ad A+, dovranno essere destinati a un immobile oggetto di ristrutturazione avvenuta in data precedente all’acquisto.

4) BONUS VERDE. Il bonus verde prevede, invece, uno sconto del 36 per cento sulle spese sostenute per sistemare il verde di balconi, terrazze e altre aree dell’abitazione fino ad un massimo di 5mila euro.

5) ECOBONUS. Il bonus concesso sui lavori di riqualificazione energetica con lo scopo di migliorare l’efficienza energetica di un’abitazione permette di recuperare il 50 per cento delle spese sostenute per gli interventi su infissi e schermature solari. Mentre per altre tipologie di lavori, come ad esempio l’installazione di pompe di calore o scaldacqua, l’agevolazione arriva al 65 per cento.

Inoltre, se la riqualificazione avviene congiuntamente ad un lavoro trainante, come l’isolamento termico dell’involucro dell’edificio o la sostituzione degli impianti termici, vi è anche la possibilità di accedere al bonus 110.

6) SUPERBONUS 110. L’agevolazione del 110 per cento sui lavori di ristrutturazione trainanti che punta a rendere le abitazioni più efficienti dal punto di vista energetico e più sicure sotto il profilo sismico è stata prorogata fino al 30 giugno 2022 e per alcuni fino al 31 dicembre 2022.

Possono beneficiare del bonus persone fisiche o condomini, ma l’idea dell’esecutivo è rendere più rapide le pratiche per estenderne l’utilizzo anche ad alberghi e altre strutture ricettive.

7) BONUS CALDAIA. Il bonus caldaia consiste in un’agevolazione fiscale per chi sostituisce un impianto di riscaldamento con uno nuovo in grado di garantire il risparmio energetico.

Rientrano in questo incentivo l’acquisto della caldaia e i lavori necessari per installarla. In base al tipo di lavoro effettuato la detrazione può essere del 50 o del 65 per cento fino ad un massimo di 30mila euro. Se la sostituzione della caldaia avviene congiuntamente ad un lavoro trainante si può accedere al Superbonus 110.

8) BONUS LUCE E GAS. Anche nel 2021 le famiglie in condizioni di disagio economico potranno fruire di uno sconto sulle bollette di gas e luce. Pertanto, dal primo gennaio 2021, tale bonus è diventato automatico per chi possiede determinati requisiti Isee e di numerosità del nucleo familiare.

Il valore dello sconto dipende, infatti, dal numero di componenti della famiglia.

9) BONUS AFFITTO. Il bonus affitto è destinato ai proprietari di casa che riducono il canone di locazione ai loro inquilini.

Il benefit consiste in un credito d’imposta del 50 per cento fino a 1.200 euro annui in caso di rinegoziazione sull’ammontare del canone di affitto che va comunicata all’agenzia dell’entrate per poter usufruire della detrazione in sede di dichiarazione dei redditi.

10) BONUS AFFITTO STUDENTI. I fondi stanziati dal governo per l’erogazione di contributi per le spese di affitto degli studenti fuori sede iscritti alle università statali saranno gestiti direttamente dalle università che li erogheranno agli studenti con Isee minore o uguale a 20mila euro; residenti in un luogo diverso rispetto a dove è ubicato l’immobile oggetto di affitto e che non abbiano fruito di altri contributi pubblici per l’alloggio. Inoltre, per tutto il 2021, è possibile richiedere degli incentivi per le famiglie con figlie. Poi ci sono tutta una serie di sostegni alle famiglie.

11) BONUS BEBÈ. Il contributo per i figli nati o adottati quest’anno, quindi fino al 31 dicembre 2021, può essere richiesto entro novanta giorni dall’entrata in famiglia del nuovo membro direttamente sul sito internet dell’Inps.

12) BONUS MAMME SINGLE. Si tratta di un contributo mensile fino a 500 euro per mamme single disoccupate o monoreddito che spetta in caso di figli disabili in misura non inferiore al 60 per cento.

13) BONUS CENTRI ESTIVI. È un contributo alle famiglie erogato dall’Inps sotto forma di rimborso spese per la frequenza di figli di età compresa fra 3 e 14 anni nei centri estivi diurni italiani.

Il bonus, fino a un massimo di 100 euro a settimana, è rivolto ai lavoratori dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione e ai pensionati utenti della Gestione dipendenti pubblici.

La domanda può essere presentata solo online.

14) ANIMALI DOMESTICI. Il governo ha pensato anche ad un benefit per gli amici animali.

Il bonus animali domestici consiste in un’agevolazione fiscale del 19 per cento sulle spese veterinarie e sanitarie sostenute nel 2020 per gli animali domestici fino ad un massimo di 550 euro.

15) BONUS VACANZE. Con il decreto Milleproroghe il voucher fino a 500 euro per le vacanze in Italia è stato esteso fino al 31 dicembre 2021, tuttavia possono godere del bonus vacanze tutti coloro che ne avevano fatto richiesta entro il 31 dicembre 2020 e non lo aveva ancora utilizzato.

16) BONUS AUTO E BICI. Oltre alla possibilità di ottenere rimborsi per bici e monopattini, gli incentivi per il cosiddetto bonus mobilità prevedono un contributo del 40 per cento sulle spese sostenute per l’acquisto delle auto elettriche; un credito di imposta del 30 per cento per l’acquisto delle cargo bike (bici da carico versatili che possono essere utilizzate per fare la spesa, trasportare persone disabili con la sedia a rotelle, portare i bambini o i propri animali) fino ad un massimo di 2mila euro.

17) BONUS TV. Il bonus tv prevede uno sconto fino a 50 euro sull’acquisto di smart tv o decoder di ultima generazione per famiglie con reddito Isee annuo fino a 20mila euro oppure uno sconto del 20 per cento sul prezzo di acquisto di un nuovo televisore fino a 100 euro rottamando un vecchio modello. Ma occorre essere in regola con il pagamento del canone Rai.

18) BONUS CULTURA. Tra gli aiuti per la scuola troviamo il bonus cultura. Gli studenti nati nel 2002, dal primo aprile al 31 agosto 2021 possono richiedere un buono da 500 euro tramite il sito 18app per acquistare libri, concerti, cinema, ingressi nei musei, abbonamenti a quotidiani e tutta una serie di eventi.

Il buono è spendibile entro il 28 febbraio 2022 in librerie e cartolerie, ma anche online ad esempio su Amazon. Infine ci sono le agevolazioni lavoro.

19) BONUS COVID. Per sostenere la ripresa economica il governo ha previsto una serie di nuovi aiuti nella manovra 2021 come incentivi per l’assunzione di donne e giovani e la proroga della Cassa integrazione per i lavoratori dipendenti.

20) BONUS SPORT. Ai collaboratori sportivi che hanno ridotto o cessato la loro attività causa Covid spettano tre indennità. L’aiuto sarà erogato da Sport e Salute a coloro che lo hanno già ricevuto in passato. I beneficiari devono confermare la sussistenza dei requisiti tramite il link ricevuto tramite mail.

21) I BONUS-LAVORO. È previsto un bonus una tantum da 2.400 euro a favore dei lavoratori dello spettacolo iscritti al fondo pensioni dello spettacolo; da 1.600 euro a favore dei lavoratori stagionali, dello spettacolo, del turismo, lavoratori intermittenti autonomi privi di partita Iva, incaricati delle vendite a domicilio che hanno cessato involontariamente il proprio rapporto di lavoro nel periodo compreso tra il primo gennaio del 2019 e la data di approvazione del decreto; infine c’è il bonus una tantum di 800 euro per gli operai agricoli assunti però con contratto a tempo determinato.

22) BONUS PARTITE IVA. Le misure a sostegno dei lavoratori autonomi sono l’esonero contributivo per tutto il 2021 e la cassa integrazione Iscro da 250 e 800 euro mensili per chi ha registrato una drastica diminuzione del reddito rispetto agli ultimi anni.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: