cronaca

Parma, operaio di 49 anni muore dopo la caduta da una impalcatura

parma,-operaio-di-49-anni-muore-dopo-la-caduta-da-una-impalcatura

Non ce l’ha fatta l’operaio di 49 anni caduto lunedì mattina da un’altezza di quattro metri mentra era al lavoro su una impalcatura nello stabilimento di Sorbolo della Buzzi Unicem, ex Parmacementi, a Casaltone (Parma).

L’uomo ha riportato lesioni gravissime ed è deceduto all’ospedale Maggiore di Parma alcune ore dopo il ricovero.

Gianluca Fanchini, operaio bresciano, si trovava nella ditta parmense da alcuni giorni per lavorare alla dismissione di un macchinario di produzione per conto dell’azienda Smg di Casaltone di Sorbolo Mezzani.

Poco prima delle 10 di lunedì ha perso l’equilibrio ed è precipitato a terra.

In via Venezia è intervenuto anche l’elisoccorso per il trasporto d’urgenza all’ospedale in Rianimazione.

Nel pomeriggio le sue condizioni sono andate sempre più peggiorando e purtroppo il 49enne bresciano che viveva viveva ad Artogne, in Valcamonica, non ce l’ha fatta.

Alla Medicina del lavoro dell’Ausl e ai carabinieri il compito delle verifiche su quanto avvenuto e sul rispetto delle misure di sicurezza.

Si tratta del secondo incidente mortale sul lavoro a Parma dopo quello avvenuto, sempre nella zona di Sorbolo, lo scorso maggio quando ha perso la vita un operaio di 37 anni.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: