cronaca

Premio Rotary al linguista Sabatini 

premio-rotary-al-linguista-sabatini 

L’AQUILA. Sabato alle 10, nella sala ipogesa del Palazzo dell’Emiciclo, sede del consiglio regionale, anche quest’anno, seppure in forma ridotta a causa del Coronavirus, i due club Rotary dell’Aquila assegneranno il Premio Rotary Perdonanza nel corso del convegno “Dante Alighieri e Celestino V”.

Il Comitato Rotary Perdonanza Celestiniana 2020 dell’Aquila conferirà il prestigioso riconoscimento al professore Francesco Sabatini, notissimo linguista, già presidente dell’Accademia della Crusca, uno dei principali artefici del riconoscimento da parte dell’Unesco della Perdonanza quale patrimonio immateriale dell’umanità.

Il premio verrà consegnato la mattina del 28 agosto all’Emiciclo. Questo il programma della giornata: ore 10, convegno “Dante Alighieri e Celestino V” con i saluti istituzionali del vicesindaco Raffaele Daniele e del vicepresidente del consiglio regionale Roberto Santangelo; ore 10.30 interventi del professore e avvocato Fabrizio Marinelli (presidente del premio Rotary Perdonanza); Walter Capezzali (Deputazione abruzzese di storia patria) con elogio del professor Sabatini; ore 11.30 professore Fabrizio Politi (Università dell’Aquila): “La scienza politica di Dante Alighieri”; ore 12.15 professore Berardo Pio (Università di Bologna): “Dante Alighieri e i papi del suo tempo”; ore 12.45 conferimento del premio Rotary Perdonanza 2021 al professor Francesco Sabatini. Seguiranno i saluti del presidente del Rotary Club L’Aquila, architetto Antonio Di Stefano, della professoressa Luisa Di Laura, presidente del Rotary Club L’Aquila Gran Sasso d’Italia. La chiusura dei lavori è affidata al governatore del Distretto Rotary 2090, ingegnere Gioacchino Minelli.

Il premio viene assegnato alle persone fisiche o alle istituzioni che si sono particolarmente distinte in attività umanitarie e/o abbiano svolto un ruolo di primo piano a favore della collettività.

Nato in Abruzzo a Pescocostanzo, Francesco Sabatini si è laureato in Lettere all’Università di Roma nel 1954 con Alfredo Schiaffini e Natalino Sapegno. Dal 1971 è professore ordinario di Storia della lingua italiana e linguistica italiana. Ha insegnato Storia della lingua italiana e Filologia romanza nelle Università di Lecce (1965-71) e Genova (1971-75) e Storia della lingua italiana nelle Università di Napoli, Roma (La Sapienza) e Roma Tre. Dal 2010 è professore emerito nell’Università di Roma Tre.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: