cronaca

Per Silvio Berlusconi nuovo ricovero all’ospedale San Raffaele

per-silvio-berlusconi-nuovo-ricovero-all’ospedale-san-raffaele

Nuovo ricovero all’ospedale San Raffaele per il leader di Forza Italia. A quanto si apprende Silvio Berlusconi è tornato nell’ospedale milanese dove da anni viene seguito per i suoi problemi di salute ieri sera, mercoledì. La conferma arriva da fonti del partito: il ricovero si sarebbe reso necessario, a quanto si apprende, “per una valutazione clinica approfondita”.

L’ultimo ricovero al San Raffaele per il leader 84enne risale allo scorso maggio, ed era stato il secondo ricovero nel giro di un mese, conseguenza ancora del Covid che Berlusconi aveva contratto lo scorso settembre. “Ha avuto qualche problema, inutile nasconderlo, ma è un leone e vincerà anche il Covid”, aveva detto dopo le dimissioni di maggio il senatore di FI Antonio Tajani. Una nota di partito aveva poi spiegato che il ricovero di maggio era stato “prescritto dai sanitari per accertamenti e cure in relazione ai postumi della malattia da Coronavirus dalla quale il presidente era stato affetto nei mesi scorsi. Il presidente Berlusconi continuerà a domicilio un adeguato periodo di riposo, di riabilitazione e cure come prescritto dai sanitari. Si conferma così l’infondatezza delle notizie allarmistiche circolate nei giorni scorsi, delle quali il presidente stesso ha sorriso coi i suoi stretti collaboratori. Forza Italia saluta con entusiasmo questi positivi sviluppi, che avvicinano il momento nel quale il proprio leader potrà finalmente tornare a svolgere l’attività pubblica che in questi mesi gli è stata preclusa su stretta indicazione medica. Il presidente Berlusconi naturalmente non ha mai smesso di seguire puntualmente le vicende politiche, per quanto compatibile con il riposo assoluto prescrittogli dai curanti, è rimasto in contatto continuo con i vertici del Movimento, ed è ansioso di tornare alla piena attività. Si atterrà tuttavia naturalmente ai tempi e alle regole di prudenza indicate dai sanitari”.

Che le condizioni di salute di Berlusconi fossero delicate, prima dell’estate, era però stato detto con atti ufficiali dai suoi legali, che avevano presentato la documentazione medica per chiedere il rinvio delle udienze dei procedimenti Ruby Ter.

L’anziano leader in questa lunga estate di tensioni politiche per le questioni che riguardano la federazione del centrodestra ha seguito comunque i consigli medici, con molto riposo nelle sue ville. E soltanto una settimana fa, ad Arcore, aveva ospitato il segretario della Lega Matteo Salvini, che aveva postato sui social una foto dell’incontro. E soltanto pochi giorni fa aveva ospitato il presidente del Coni Giovanni Malagò a Villa Certosa, la sua residenza sarda, per proporgli la guida di Forza Italia. Proposta che Malagò avrebbe rifiutato.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: