attualità

Guardiagrele, arriva il nuovo parroco Addio ai francescani 

guardiagrele,-arriva il-nuovo-parroco addio-ai-francescani 

L’arcivescovo Forte presenta il camilliano padre Mario «Giusto cambiare ordine». E domani il saluto a padre Luca

di Giovanni Iannamico

GUARDIAGRELE. Festa ieri pomeriggio a Guardiagrele per l’arrivo del padre camilliano Mario Agasantis, nuovo parroco della chiesa dei Cappuccini. Il sacerdote di origine sarda, alle 18, è arrivato nel convento francescano guardiese, dove è stato accolto dai sindaci di Guardiagrele Donatello Di Prinzio e Bucchianico Carlo Lucio Tracanna, entrambi in fascia tricolore, dall’arcivescovo Bruno Forte, dal parroco uscente padre Luca Di Panfilo e da tanti fedeli. Subito dopo, nel campetto parrocchiale, si è svolta una messa presieduta dall’arcivescovo che ha formulato gli auguri di benvenuto al nuovo parroco. «Per evitare la partenza dei frati francescani da questo convento abbiamo tentato di tutto», ha detto Forte, «ma putroppo non siamo riusciti ad evitare questo evento. Dopo una attenta riflessione, il passaggio della parrocchia dall’ordine francescano a un altro importante ordine come quello dei camilliani ci è sembrato la soluzione più giusta». Successivamente, il parroco uscente padre Luca ha salutato la sua comunità parrocchiale e dato il benvenuto ai camilliani. L’arrivo della pioggia ha poi fatto trasferire la cerimonia all’interno della chiesa del convento.

Sui volti commossi dei fedeli, si leggeva la soddisfazione per l’arrivo del nuovo parroco, ma anche l’amarezza per la partenza di padre Luca che ora raggiungerà, unitamente al confratello padre Marcello Graziosi, il convento santuario dei Sette Dolori di Pescara Colli, dove troverà ad accoglierlo la figura carismatica del guardiese padre Guglielmo Alimonti, stretto collaboratore di Padre Pio, che negli anni ha diffuso la devozione del santo di Pietrelcina in Italia e nel mondo, con la creazione di oltre 400 gruppi di preghiera.

Il nuovo parroco padre Mario, che arriva a Guardiagrele con il suo vicario originario del Burkina Faso Jean Baptiste Quedraogo, che sarà il cappellano del locale ospedale, ha ricoperto diverse cariche istituzionali nella provincia romana dei Ministri degli infermi: è stato parroco della basilica di San Camillo de Lellis a Roma e direttore della casa di cura Villa Sacra Famiglia; a Firenze, è stato poi parroco della chiesa di Santa Maria Maggiore e cappellano dell’ospedale di Santa Maria Nuova, fino a raggiungere Bucchianico, dove per 9 anni, ha guidato la parrocchia di San Michele Arcangelo.

Domani alle 18.30, nel campetto del convento francescano, i saluti della comunità parrocchiale a padre Luca.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: