attualità

Terminal bus e scala mobile, adesso partono i grandi appalti 

terminal-bus-e-scala-mobile, adesso-partono-i-grandi-appalti 

Scelto il direttore del cantiere da 4 milioni: al via il raddoppio dei parcheggi e nuovo collegamento Ma il traffico rischia la paralisi. L’assessore: «Decideremo i cambi dopo le valutazioni con i tecnici»

di Arianna Iannotti

CHIETI . Il più grande cantiere che interesserà la città nei prossimi anni, migliorandone accoglienza e fruibilità, sta per partire. Si tratta dell’ampliamento dei parcheggi interrati del Terminal bus e prevede anche la demolizione e la ricostruzione della scala mobile, ferma da oltre un anno. L’appalto da 4 milioni di euro promette di alleviare il problema cronico della carenza di parcheggi e di migliorare la mobilità in centro. I lavori sono stati aggiudicati a giugno scorso a un raggruppamento di imprese capeggiato dalla Alma-Cis della famiglia Marramiero, ma il cantiere non poteva partire senza l’affidamento dell’incarico della direzione dei lavori.

Anche per questo c’è stato bisogno di una gara che si è conclusa martedì scorso indicando il raggruppamento temporaneo di professionisti con sede a Rionero Sannitico, in provincia di Isernia, composto da Oreste Mammana (capogruppo), Dino Pignatelli e Donato D’Ercole. «Concluso questo ultimo passo», dice l’assessore ai lavori pubblici Stefano Rispoli, «provvederemo alle verifiche necessarie a seguito della gara e poi potranno partire i lavori». Ma di fronte all’apertura del cantiere resta ancora un importante nodo da sciogliere: quello della viabilità. Se lo stesso cantiere, infatti, dovesse allargarsi anche nella parte superiore del Terminal, l’amministrazione dovrà ordinare modifiche sostanziali alla viabilità cittadina, spostando anzitutto il capolinea dei bus. «La decisione su come evolverà il cantiere spetta al direttore dei lavori», precisa Rispoli, «per questo dobbiamo attendere che l’incarico venga assegnato e poi che decida come comportarsi. Certo è che non faremo partire gli interventi senza aver prima definito dove spostare gli autobus. Abbiamo già svolto riunioni tecniche a riguardo e prenderemo le dovute decisioni a seconda di quelle che ci comunicherà la nuova direzione dei lavori. Comunque, per l’inizio di questo importante cantiere siamo ormai in dirittura d’arrivo».

L’appalto da 4.185.000 euro è partito con un bando pubblicato il 20 dicembre 2019. È stato assegnato all’associazione temporanea di imprese capeggiata dalla Alma-Cis di Pescara e composta da Saitem di Montesilvano, Ged di Pescara, Masperi di Appiano Gentile in provincia di Como, che ha presentato un’offerta da 3.884.747 euro. Avviato dalla precedente amministrazione con gli 11 milioni del decreto Periferie, promette di riqualificare tutta l’area del Terminal, principale approdo cittadino sia per chi arriva in macchina che per chi giunge in autobus. Il progetto darà alla città 101 nuovi posti auto attraverso l’ampliamento del parcheggio pubblico del Terminal stesso, con la costruzione di un secondo piano seminterrato di 3.870,50 metri quadrati. Il collegamento con il centro cittadino, inoltre, verrà migliorato attraverso la demolizione e la ricostruzione di una nuova scala mobile.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: