cronaca

Papa Francesco e l’operazione: “Un infermiere mi ha salvato la vita”

papa-francesco-e-l’operazione:-“un-infermiere-mi-ha-salvato-la-vita”

“Sono vivo”. Un infermiere “di molta esperienza mi ha salvato la vita”. Così Papa Francesco in una intervista alla radio spagnola Cope che andrà in onda mercoledi’, racconta del sua operazione chirurgica al colon del 4 luglio scorso. In un breve estratto dell’intervista alla domanda ‘Come sta?’, il Pontefice afferma di essere ancora vivo e che un infermiere (che aveva notato qualcosa che non andava) gli ha salvato la vita. “E’ la seconda volta nella mia vita che accade. La prima volta fu nel ’57”, ha ricordato il Pontefice riferendosi all’operazione al polmone avuta a 21 anni di età e a una suora italiana che gli cambiò la medicazione che doveva fargli, opponendosi ai medici.



“Quando un Papa è malato, si alza un vento o un uragano di Conclave”, risponde poi riguardo alle speculazioni sulla sua salute e su una possibile rinuncia al soglio Pontificio.

L’intervista di Papa Francesco all’emittente radiofonica spagnola Cope andrà in onda mercoledì 1* settembre alle 8. Durerà un’ora e mezza e Bergoglio, secondo quanto riferisce il giornalista Carlos Herrera, “risponde a tutto. Siamo usciti dal Vaticano con tante risposte”, aggiunge sottolineando che l’intervista è la prima che il Pontefice concede a una radio spagnola e la prima dopo la sua operazione alla quale si è sottoposto a luglio.

Francesco è stato operato il 4 luglio al Policlinico Gemelli per una stenosi diverticolare del sigma che ha comportato una rimozione di una parte del colon. L’agenda del Pontefice non ha subito grandi stravolgimenti. L’intervento chirurgico era stato programmato proprio per quella data, visto che nel mese di luglio i suoi impegni sono in gran parte sospesi.

Dopo una degenza di 10 giorni Papa Francesco è tornato in Vaticano e più volte è apparso ristabilito dall’intervento chirurgico. Anche se nell’udienza di venerdì scorso ai parlamentari cattolici (International Catholic Legislators Network) ha aperto il suo discorso scusandosi perché parlava da seduto. “Vorrei chiedervi scusa di non parlare in piedi, ma ancora sono nel periodo post-operatorio e devo farlo da seduto. Scusatemi”, aveva detto.

Nonostante questo la sua agenda continua: domenica 12 settembre Papa Francesco partirà per Budapest, in occasione della Santa Messa conclusiva del 52esimo Congresso Eucaristico Internazionale, e per la Slovacchia. Viaggio apostolico che si concluderà il 15 settembre.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: