cronaca

Trasferiti 46 profughi dall’Afghanistan, il Comune dona vestiti e giochi ai bimbi

trasferiti-46-profughi-dall’afghanistan,-il-comune-dona-vestiti-e-giochi-ai-bimbi

MONTORIO AL VOMANO

Ecco come aderire alla raccolta organizzata in collaborazione con il Banco di Solidarietà

TERAMO. La Regione Abruzzo, con l’ausilio della Protezione Civile, sta trasferendo altri 22 profughi afghani dal centro di Avezzano nelle strutture ricettive del Comune di Montorio al Vomano. Si aggiungono ai 24 arrivati ieri, che per due settimane saranno ospiti in un albergo: 7 nuclei familiari con vari minori, tutti già vaccinati nel campo di accoglienza.

Montorio, per ora, è l’unica sede di accoglienza del Teramano, insieme alle due aquilane, ma la lista è provvisoria. I profughi arrivano da Herat, in Afganistan, dove c’è stata per anni la base militare italiana e ognuno di loro ha lavorato con gli italiani o ha avuto contatto con loro.


I profughi in arrivo a Montorio (foto Luciano Adriani)

A incontrarli nella struttura alberghiera è arrivato il sindaco Fabio Altitonante che si è subito attivato per far arrivare abiti nuovi e giocattoli per i bambini. «Il nostro Comune», ha detto il primo cittadino, «si è messo subito a disposizione per aiutare i profughi, che stanno scappando dal loro Paese dopo la partenza delle truppe statunitensi e dei loro alleati e il ritorno al potere dei talebani. Ieri ho incontrato personalmente i primi profughi arrivati e ho ascoltato storie drammatiche. Sono 7 famiglie, con tanti bambini, a cui si leggeva negli occhi ancora un po’ di paura, ma scrutavano incuriositi questi posti per loro nuovi. Ci siamo subito impegnati come Comune per donare vestiti e giocattoli per i più piccoli. Ci sono arrivate anche tantissime richieste dai cittadini e dalle aziende montoriesi, che vogliono fare la loro parte e ci siamo attivati per rispondere a questo incredibile spirito di solidarietà».

Il Comune di Montorio ha organizzato una raccolta di vestiti (imbustati e con la scritta della taglia e del genere) e giochi in buono stato, prodotti per l’igiene personale e buoni spesa per l’acquisto degli stessi, in collaborazione con il Banco di Solidarietà di Montorio, che si occuperà della raccolta. Per chi volesse dare il proprio contributo, il Banco di Solidarietà è in Largo Marisa Ferrari ed è aperto dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 16,30 alle ore 19. Per informazioni, è possibile contattare il numero 333.3321398. 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: