pescara

“Aspettando Sottocosta 2022”, due giorni di nautica & dintorni al Porto turistico

“aspettando-sottocosta-2022”,-due-giorni-di-nautica-&-dintorni-al-porto-turistico

PESCARA

Domani e sabato attività in mare, convegni, street food e letteratura con l’intervista a Enaiatollah Akbaril, migrante afghano che si è laureato in Italia e vorrebbe tornare a lavorare nel suo Paese

PESCARA. Attività in mare, design nautico, convegni, street food e letteratura: questo e molto altro ancora all’anteprima del salone dedicato alla piccola nautica. Prende il largo, domani, venerdì 10 settembre, alle ore 11, “Aspettando Sottocosta2022”, l’iniziativa firmata Camera di Commercio Chieti Pescara e Marina di Pescara, con la collaborazione tecnica di Assonautica italiana sezione di Pescara, che fa da anteprima al salone della piccola nautica da diporto che si svolge dal 22 al 25 aprile del prossimo anno.


Due giorni al Porto Turistico, venerdì e sabato (ore 10-22,30, ingresso libero) per vivere il mare in tutte le sue sfaccettature: una tappa di un viaggio che conduce a Sottocosta 2022, quando la fiera inaugura la sua settima edizione.


Fittissimo il programma di questa anteprima che prevede convegni, dimostrazioni, esperienze in mare, street food di pesce e una serata, quella di sabato, in collaborazione con il FLA – Festival di Libri ed Altre cose, dedicata alla letteratura. In programma l’intervista a Enaiatollah Akbari, il protagonista del romanzo di Filippo Geda “Nel mare ci sono i coccodrilli”, che racconta la sua vita da migrante, la laurea in Scienze internazionali dello sviluppo e della cooperazione conseguita in Italia e il desiderio di tornare a lavorare nel suo Paese, da pochi giorni finito di nuovo nelle mani del regime talebano.



IL PROGRAMMA


Si parte venerdì 10 settembre, alle11:30, con il convegno “Sostenibilità ambientale e transizione ecologica nella blue economy”: tra i relatori Maria Teresa Di Matteo, direttore generale per la vigilanza sulle autorità di sistema portuale, il trasporto marittimo e per vie d’acqua interne; Cristiana Biondo, responsabile energia di Legambiente; Mario Miccoli, Presidente ASPO – Agenzia speciale per i porti di Ortona e Vasto; Stefano Cianciotta, presidente di Abruzzo Sviluppo.


Si prosegue, sempre il 10, con un altro appuntamento di settore (ore 17,30), dedicato alle nuove frontiere del turismo nautico: in rassegna gli aspetti progettuali, tecnici e normativi dei Marina resort, houseboat, boat and breakfast (convegno in attesa di accreditamento dall’Ordine degli architetti di Chieti e Pescara).


Sabato 11 settembre, alle ore 10, gli operatori abruzzesi si riuniscono, per la prima volta, nell’ambito dell’incontro “La nautica abruzzese fa sistema” per la costituzione di un informale Advisory board regionale, con lo scopo di valutare le problematiche e le esigenze comuni, di sostenere le richieste del settore, fare massa critica nei confronti delle amministrazioni pubbliche, delle istituzioni e del legislatore regionale e locale.


Open day, sempre il sabato, sugli sport del mare: le federazioni ed i circoli abruzzesi (FIV – LEGA NAVALE ITALIANA Sez di PESCARA – CIRCOLO VELICO LA SCUFFIA – FIPSAS – DOLPHIN CLUB PESCARA – PORTO ANTICO PESCARA – SCUOLA SUB LOTO) si impegnano nel fornire informazioni e dimostrazioni sulle attività da poter fare in mare: dalle prove di pesca sportiva a quelle di vela; da come armare una deriva alle visite sulle imbarcazioni da diporto.


Anche quest’anno, farà tappa a Sottocosta il Salone delle idee e dell’innovazione: alle ore 18 di sabato viene consegnato il Premio Design Nautico, rivolto agli studenti universitari di tutta Europa, e presentata la V edizione che si terrà in occasione di Sottocosta 2022.


Attesissima, come ogni anno, la liberazione in mare di alcuni esemplari di tartarughe Caretta Caretta, alle ore 16,30, a cura del Centro Studi Cetacei di Pescara.


L’iniziativa si chiude alle 21 con una serata dedicata al mare, ancora di salvezza per tante donne e uomini che sono costretti a fuggire da situazioni disperate: a 20 anni esatti dagli attacchi terroristici dell’11 settembre negli Stati Uniti, ed a poche settimane dalla conquista di Kabul da parte dei talebani, il  direttore del FLA Vincenzo d’Aquino intervista Enaiatollah Akbari, il protagonista del romanzo di Filippo Geda “Nel mare ci sono i coccodrilli”, che ci parla di come è cambiata la sua vita. In entrambe le giornate, a partire dalle ore 19, l’appuntamento enogastronomico curato dal Flag – Costa di Pescara “Bianco Azzurro”: pesce azzurro e vino bianco per la conoscenza e la promozione del pescato dell’Adriatico.

Tutte le informazioni su http://www.sottocostapescara.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: