cronaca

Scuola, a Campli avvio senza la scuola materna. L’opposizione: “Ci sarebbe stato un Bando!”

scuola,-a-campli-avvio-senza-la-scuola-materna.-l’opposizione:-“ci-sarebbe-stato-un-bando!”

Un nuovo anno è iniziato ed il polo scolastico antisismico promesso da Agostinelli ancora non vede la posa della prima pietra. Non solo: ad oggi è incomprensibile la scelta di trasferire nel nuovo polo le scuole del centro storico di Campli e di Campovalano, tranne le scuole materne. È quanto dichiarano i consiglieri di opposizione Di Stefano, Iampieri, Di Giovanni e Cordoni.

Le classi del capoluogo sono ancora tutte stipate dentro lo stesso immobile – aggiungono i consiglieri – è evidente che i giovani camplesi pagano ancora oggi gli effetti di una scelta fatta di pancia. Anche perché, non si comprende il motivo per cui l’amministrazione, per i tre quinti identica alla precedente, ha pensato bene di non partecipare al bando nazionale “Asili nido, scuole dell’infanzia e centri polifunzionali” destinato a progetti di costruzione, ristrutturazione, messa in sicurezza e riqualificazione di asili nido e scuole dell’infanzia, tramite il quale sarebbe stato possibile intercettare fondi per la costruzione della scuola materna all’interno dell’area del futuro polo scolastico“.

Secondo la minoranza si tratta dell’ennesima occasione persa da parte di un’amministrazione senza visione che amministra solo il presente. Eppure, da un’amministrazione giovane i camplesi auspicano particolare attenzione alle scuole e ad i suoi studenti.

Campanello di allarme è sicuramente il fenomeno migratorio verso Teramo che ha reso necessaria la preoccupante scelta di accorpare le classi prima e terza della scuola media di Campli.

In sostanza ad anni di distanza ci troviamo senza una minima strategia per le scuole del centro storico e senza un nuovo polo scolastico completo che poteva rappresentare il luogo dove collocare tutte le scuole della zona alta del territorio.

Come al solito Agostinelli non ha saputo guardare al futuro, dimostrando ancora una volta di non voler scegliere così da non migliorare il futuro della comunità ma pensando solo all’accrescimento del proprio consenso elettorale.

Un augurio speciale a tutti gli alunni del nostro comune che, nonostante le difficoltà che saranno costretti ad affrontare, si apprestano a vivere un nuovo anno scolastico con entusiasmo ed impegno, con l’obiettivo di apprendere e di vivere al meglio la loro esperienza di studio.

Ai loro genitori e a tutto il personale della scuola, l’augurio di un anno ricco di splendidi risultati!

Buon anno scolastico! – Gruppo consiliare  RicostruiAmo Campli, Maurizio Di Stefano Simone Iampieri, Alessia Di Giovanni, Davide Cordoni –

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: