cronaca

Eitan, il nonno agli arresti domiciliari in Israele. Indagata per sequestro anche la nonna materna. Lo zio: “Lo tengono come un prigioniero di Hamas”. Istanza a Corte di Tel Aviv per rientro in Italia

eitan,-il-nonno-agli-arresti-domiciliari-in-israele-indagata-per-sequestro-anche-la-nonna-materna-lo-zio:-“lo-tengono-come-un-prigioniero-di-hamas”.-istanza-a-corte-di-tel-aviv-per-rientro-in-italia

PAVIA –  Shmuel Peleg è stato interrogato a lungo dalla polizia israeliana sulle accuse di “aver rapito e portato in Israele il nipote” e dopo è stato messo agli arresti domiciliari fino a venerdì. Gli è stato anche trattenuto il passaporto. Non avrebbe agito da solo ma con una rete di persone che, a vario titolo, ognuna per interessi diversi – affettivi e forse anche economici – lo hanno aiutato a organizzare e a condurre a termine il suo folle piano: portare Eitan Biran in Israele con quella che i suoi legali chiamano “un’azione di impulso”, ma che, secondo la Procura di Pavia, è stata un sequestro di persona in piena regola, aggravato dall’età della vittima….

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: