attualità

Maserati rubata sfreccia a 250 all’ora sull’A14 

maserati-rubata-sfreccia-a-250-all’ora-sull’a14 

Vasto. Il veicolo recuperato dalla polizia stradale grazie a un trasporto eccezionale: caccia a due ladri

VASTO. Approfittando del passaggio sull’autostrada di un convoglio eccezionale con relativa scorta, la polizia stradale della sottosezione Vasto sud è riuscita a mettere in coda e recuperare un Suv Maserati Levante rubato un’ ora prima a Civitanova Marche. Sentendosi in trappola, il conducente del Suv e il complice che era con lui, hanno abbandonato l’auto e sono fuggiti. Gli investigatori sono sulle loro tracce.

L’operazione è avvenuta la notte fra venerdì e sabato sull’A14. La persona che aveva affittato la Maserati verso le 3 si è accorto del furto e ha avvertito subito le forze dell’ordine. Immediatamente il Centro operativo autostradale (Coa) di Pescara ha lanciato l’allarme. Il Coa ha appurato che il Suv era dotato di Gps. Gli operatori si sono collegati con la società di gestione del sistema di allarme per captarne il segnale. In questo modo, alcuni minuti dopo sono riusciti a rintracciare l’auto rubata. La Maserati si trovava all’altezza di Pescara Nord e procedeva ad una velocità di circa 250 Km all’ora. La polizia stradale in servizio in direzione sud è stata allertata. Verso le 3,40 la pattuglia autostradale di Vasto Sud coordinata dal Coa, si è fermata sulla carreggiata sud nel territorio di Vasto aspettando l’arrivo della lussuosa e potente vettura. Gli operatori, considerando che la forte velocità del veicolo avrebbe creato gravi pericoli alla circolazione, hanno trovato un escamotage che ha evitato l’inseguimento. Approfittando del passaggio di un convoglio eccezionale scortato, gli agenti hanno creato un imbuto e sono riusciti a fare in modo che anche la Maserati in fuga finisse in coda. Fermati dalla colonna di veicoli, i due uomini che erano a bordo della Maserati si sono sentiti in trappola. Hanno aperto le portiere e sono fuggiti a piedi per le campagne favoriti dall’oscurità e dal traffico. La polizia ha subito recuperato il Suv.

«All’interno della vettura», spiega la polizia stradale, «c’erano evidenti segni di effrazione. Nell’auto era stata allacciata una centralina per manomettere l’accensione del veicolo senza utilizzare la chiave. Il Suv Maserati è stato restituito al derubato. I fuggitivi», assicura la polizia stradale, «hanno le ore contate. Gli investigatori della polizia sono sulle loro tracce». (p.c.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA .

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: