Redazione

Teramo, vicenda Alessandrini-Marino: “Ok sede temporanea, ma in estate cosa si faceva?”

RSS Before Content X

Ultimo Aggiornamento: martedì, 14 Settembre 2021 @ 16:46

La Giunta esecutiva della Consulta provinciale degli studenti e delle studentesse di Teramo ha inviato una lettera alla Provincia, al Presidente Di Bonaventura, esprimendo le proprie posizioni sul futuro e sul presente della scuola.

“Si dà atto alla Provincia degli sforzi nel cercare una sede temporanea per ospitare alcune classi dell’Alessandrini, si lamenta però il tempismo della ricerca e si pone una domanda fondamentale: perché adesso? Dov’erano le istituzioni provinciali, che in questi giorni non fanno altro che fare proclami e alimentare la polemica, in estate? Durante l’estate la Giunta della Consulta studentesca ha organizzato tavoli e spedito diverse lettere, senza mai fermarsi. Con tutto il tempo che c’è stato ed è stato sprecato si chiede perché ci si riduce a questo momento, quando la scuola è già iniziata”.

Nella lettera si esprime inoltre, la necessità di programmare dei veri e propri interventi di ricostruzione lungo termine, si legge: “Doverosa è la ricostruzione di una nuova sede per l’IPSIA “Marino” che dal sisma del 2016 soffre di un problema di edilizia scolastica grave e mai affrontato in un’ottica di lungo periodo. Ogni giorno in più in cui gli studenti dell’Alessandrini dovranno affrontare turnazioni e rientri pomeridiani, sarà un colpo in più inflitto al diritto allo studio di studenti che hanno sulle loro spalle gli effetti di anni di ritardi amministrativi.”

 

RSS After Content X

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: