attualità

Balneazione, ora Polidori accusa la giunta

ORTONA . «L’ultima notizia dell’inquinamento del tratto nord della costa, a causa delle acque con livelli elevati di inquinamento trasportato dal fiume Foro – con il divieto di balneazione – è un…

ORTONA . «L’ultima notizia dell’inquinamento del tratto nord della costa, a causa delle acque con livelli elevati di inquinamento trasportato dal fiume Foro – con il divieto di balneazione – è un esempio di scellerate politiche e mancati controlli che, al posto di tutelare l’ambiente, lo deturpano». È il commento del consigliere comunale di minoranza, Peppino Polidori, a seguito del provvedimento sulla balneazione – poi revocato – per livelli di escherichia coli sopra i limiti nel punto a 200 metri a nord della stazione di Tollo. «La città di Ortona con la spazzatura e l’incuria deve e dovrà fare i conti», aggiunge il membro dell’opposizione consiliare. «Gli incendi del primo agosto hanno mostrato l’incuria in cui è stato lasciato un territorio che doveva essere custodito e bonificato con i soldi che c’erano e di cui oggi nessuno risponde sulla fine che abbiano fatto». Poi conclude: «Chi paga per gli errori? Finora nessuno, perché nemmeno c’è stata la volontà di scoprire chi crea danni che nel caso dell’ambiente colpiscono le acque, i terreni, l’aria e tutti i cittadini». (a.s.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA .

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: