pescara

La musica per accogliere gli alunni in classe 

la-musica-per-accogliere-gli-alunni-in-classe 

Alla media Tinozzi ha suonato l’orchestra, tutto bene nei Comprensivi. Santilli: «Da giovedì i vaccini»

PESCARA. Mascherine e distanziamento, controlli e Green pass, e tanta voglia di ricominciare, ma soprattutto di poter tornare al più presto alla normalità per gli oltre 11.500 alunni delle scuole dell’infanzia, elementari e medie di Pescara, per i quali ieri è suonata la prima campanella. Le emozioni, quelle di sempre, di ogni primo giorno di scuola, ma quest’anno più che mai forte è la speranza da parte di tutti che la dad sia un capitolo chiuso. «Come primo giorno», sottolinea il vice sindaco Gianni Santilli con delega alla pubblica istruzione, «non possiamo lamentarci. È andato tutto bene». Ed ora l’obiettivo, sono tamponi salivari e vaccini.

«Sul fronte vaccini», fa presente Santilli, «già da giovedì partiremo con le prime postazioni davanti alle scuole dove gli ultradodicenni, ma anche i familiari se lo vorranno, potranno vaccinarsi. Giovedì mattina, ci sarà un punto vaccinale al liceo scientifico Galilei; sabato mattina toccherà alla media Rossetti». Oggi, previsto un sopralluogo da parte della Asl nei due istituti per scegliere gli spazi più idonei dove collocare queste postazioni, o all’esterno o nelle palestre. «È attivo inoltre», ricorda Santilli, «il bus gratuito, messo a disposizione da Tua, per trasportare gli studenti di San Silvestro nelle quattro sedi scelte» dopo l’inagibilità della Benedetto Croce. «Ieri», spiega, «ne hanno usufruito solo 5 ma era fisiologico considerando che il primo giorno i genitori preferiscono accompagnare i figli a scuola».

Un primo giorno senza particolari problemi anche stando agli stessi dirigenti scolastici. «Tutto si è svolto in maniera regolare», sottolinea Elisa Giansante, che guida l’istituto comprensivo 9, «non c’è stata nessuna difficoltà neppure per il Green pass, per i cui controlli è attiva la piattaforma del Miur. Anche quest’anno chiedo alle famiglie di collaborare, evitando il più possibile assembramenti all’entrata e all’uscita».

«Tutto tranquillo», anche per Daniela Massarotto, preside del Comprensivo 5. «Poi naturalmente», fa presente, «per il Green pass è da verificare giorno per giorno ciò che succede». «Abbiamo ripreso le attività», dice Rossella Di Donato, dirigente del comprensivo 7, «con motivazione ed entusiasmo. Abbiamo accolto, nel giardino nella media Antonelli, le prime classi mantenendo il distanziamento. Speriamo che l’anno possa proseguire con serenità. Noi siamo ottimisti». Ad accogliere alla Tinozzi, le prime classi delle medie, all’esterno dell’istituto, è stata l’orchestra musicale della scuola, che ha suonato prima l’Inno d’Italia e poi una canzone della serie dei supereroi. «È stato il nostro saluto e il nostro augurio ai ragazzi», ha evidenziato la preside Valeriana Lanaro (comprensivo 8). «La nostra speranza», dice Giulia Rubino, mamma di due bimbe di 5 e 7 anni, «è che ci sia continuità, che fa tanto a livello psicologico». (a.d.f.)

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: