pescara

Scuolabus, ecco gli sconti per le famiglie numerose 

scuolabus,-ecco-gli-sconti per-le-famiglie-numerose 

Penne. Le tariffe non sono variate, ma sono previste riduzioni in base al reddito C’è ancora tempo per le domande anche se il termine per iscriversi è scaduto

PENNE. Nessuna variazione rispetto agli anni scorsi per le tariffe del servizio di trasporto scolastico pennese. Il termine ultimo per presentare la domanda è scaduto lo scorso 10 settembre, ma chi desidera può sempre fare richiesta. «La domanda può essere sempre effettuata, nonostante la scadenza del 10 settembre scorso. Le corse non sono state implementate, ma il servizio è stato calibrato rispettando la normativa anti-Covid», ha assicurato l’assessore Nunzio Campitelli.

La domanda può essere presentata presso l’ufficio comunale Servizi scolastici o presso il protocollo generale del Comune; oppure tramite pec all’indirizzo protocollo@pec.comune.penne.pe.it. Il trasporto scolastico, che fino al 30 ottobre sarà gestito dal consorzio Intercoop, è riservato agli alunni dell’infanzia, della primaria e della secondaria di primo grado. È in corso di aggiudicazione la gara per l’affidamento dei prossimi cinque anni di servizio. Sono 9 le società che hanno presentato un’offerta per aggiudicarsi l’appalto dell’importo complessivo di progetto di 1.236.000 euro. Le famiglie con un reddito Isee fino a 4mila euro hanno diritto all’esenzione totale. Per le famiglie con un reddito Isee compreso tra 4 e 10mila è applicato il seguente distinguo: per il primo figlio 160 euro, per il secondo 80 euro, mentre dal terzo in poi scatta l’esenzione. Le famiglie con un reddito compreso tra 10 e 15mila euro pagano invece 200 euro per il primo figlio, 100 euro per il secondo e hanno l’esenzione dal terzo in poi. I nuclei familiari con un Isee certificato tra i 15 e i 20mila euro annui devono versare 240 euro per il primo figlio, 120 euro per il secondo e 72 dal terzo figlio in poi. Le famiglie con un Isee da 20 a 30mila euro devono invece versare 320 euro per il primo figlio, 160 per il secondo e 96 dal terzo in poi.

Alle famiglie con un Isee compreso tra 30 e 50mila euro il servizio costa 400 euro per il primo figlio, 200 per il secondo e 120 dal terzo figlio in poi. L’ultima fascia, riservata alle famiglie con un Isee superiore ai 50mila euro, prevede il pagamento di 480 euro per il primo figlio, 240 euro per il secondo e di 144 euro dal terzo figlio in poi. Le famiglie possono pagare il servizio trasporto in un’unica soluzione, entro il mese di novembre, o di avvalersi della soluzione a 8 o a 3 rate. La fruizione del trasporto scolastico comporta il pagamento della quota valida per tutta la durata dell’anno scolastico indipendentemente dall’uso totale o parziale (solo andata o solo ritorno) da parte dell’alunno.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: